×
1 418
Fashion Jobs
MICHAEL PAGE ITALIA
Senior Buyer Settore Moda
Tempo Indeterminato · PRATO
MICHAEL PAGE ITALIA
Regional Account Manager Nord Italia Per Realtà di Bigiotteria
Tempo Indeterminato · MILANO
MARTINO MIDALI
Junior Product Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
MARTINO MIDALI
E-Commerce e Retail Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Loss Prevention Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PHILIPP PLEIN
Global CRM Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
BENEPIU' SRL
Produzione -Qualita'
Tempo Indeterminato · CARPI
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Agile Delivery Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Italia e Svizzera - Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
BURBERRY
IT Project Manager
Tempo Indeterminato ·
BURBERRY
District Manager Outlets Northern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
21 set 2015
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Zucchi presenta le nuove strategie

Pubblicato il
21 set 2015

In occasione della Fiera Homi, la Vincenzo Zucchi S.p.A ha annunciato una nuova strategia di marca e distributiva che prevede l’unificazione delle due offerte Bassetti e Zucchi sotto un’unica insegna: Zucchi Bassetti - Casa dal 1830. I due storici brand, leader nel settore tessile casa in Italia e player di riferimento nel panorama europeo, pur mantenendo la propria identità, andranno ad intrecciare le proprie inconfondibili trame dando vita al nuovo stile di vivere la casa. La nuova filosofia distributiva sarà anche sottolineata ed enfatizzata nei layout del negozio che, in linea con le tendenze commerciali più innovative, previlegerà la riproduzione di veri e propri ambienti domestici, rinnovati.

Giovanni Battista Vacchi AD dell'azienda Zucchi-Bassetti


“Tutti i negozi saranno lentamente trasformati in doppia insegna Zucchi-Bassetti, permettendo ai nostri clienti di beneficiare di un ampliamento dell’offerta dei due marchi e delle collezioni dei 3 brand che abbiamo in licenza per il tessile-casa (Marvel e Star Wars, di cui l’azienda segue produzione e distribuzione in Italia; Pantone, di cui si occupa della produzione e distribuzione in Europa, ndr.)”, ha spiegato a FashionMag Giovanni Battista Vacchi, Amministratore delegato della Società. “Pensiamo anche ad un progetto di brand extension volto a dare in licenza i nostri archivi di disegni per settori merceologici diversi, quali ceramiche, piastrelle, tendaggi, tessuti di arredo, o ancora al mondo fashion dei parei e dei foulard di seta”, precisa il Manager.

Una parte dell'offerta allo stand Zucchi-Bassetti ad Homi


Il progetto di licensing ha come oggetto la Zucchi Collection of Antique Handblocks, collezione di oltre 56.000 antichi blocchi di stampa a mano su tessuto provenienti da laboratori inglesi, francesi e austriaci che raccontano, in 12.000 disegni, l’evoluzione del gusto e della cultura dell’ornamento nell’arco di tempo che va dal 1785 al 1935.

“Vogliamo investire anche sul mondo dei bambini, con nuove licenze e merceologie, anche con tutine e pigiameria, mentre non pensiamo di prendere licenze di altri grandi brand. Un progetto da sviluppare sarà quello dell’homewear, faremo delle partnership per avere prodotti che possano completare le gamme della nostra offerta. L’ottica è di creare un concept di negozio con un’offerta che spazia dal tessile-casa all’homewear, all’homeliving”, precisa l’AD.
 

Una parte dell'offerta allo stand Zucchi-Bassetti ad Homi


“Prevediamo una razionalizzazione sui nostri punti vendita che si trasformeranno in Zucchi-Bassetti, nel medio termine speriamo di poter tornare in un percorso di crescita e quindi nuovi opening dopo una difficile e lunga fase di ristrutturazione. In Italia abbiamo 100 negozi, tra diretti e franchising, all’estero 8 in Germania e 5 in Svizzera, oltre a 300 shop in shop o corner nei grandi magazzini. La strategia è di focalizzarsi sull’Italia e rinforzarci sui mercati dove siamo particolarmente forti, che sono la Germania e la Svizzera. C’è anche interesse da parte nostra verso Cina e Asia, oltre all’America, molto sensibile a storia, design e DNA italiani su cui noi abbiamo un grande vantaggio competitivo”, conclude Vacchi.

Zucchi-Bassetti (nel 1986 Zucchi ha acquisito il 100% di Bassetti e nel 2006 c’è stata la fusione, ndr.) ha messo a segno un fatturato di 140 milioni di euro nel 2014, l’80% realizzato in Italia; il restante 20% è realizzato in Germania e Svizzera. Ad oggi la produzione dell’azienda è quasi interamente italiana, la maggior parte dei prodotti ha il riconoscimento della qualità Cotton USA.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.