×
1 334
Fashion Jobs
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Learning & Development Specialist
Tempo Indeterminato ·
JIMMY CHOO
Stock Controller
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
PVH ITALIA SRL
E-Commerce Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Account Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Facility & IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PHILIPP PLEIN
Vip Key Account Manager / Online Sales Associate
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace Manager (Farfetch)
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace / Multichannel Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Export Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Industrializzatore
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Menswear Brand Sales Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Expansion Manager Nord
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Digital Customer Care Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
HR Learning & Development Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Responsabile Commerciale Estero Brand Fashion Premium
Tempo Indeterminato ·
STROILI
Category Manager
Tempo Indeterminato · ASSAGO
FREEDOMDAY
Impiegata/o Commerciale Ufficio Estero
Tempo Indeterminato · GALLARATE
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
MANTERO SETA
Responsabile Area Tecnica Qualità
Tempo Indeterminato · GRANDATE
Pubblicità
Di
Ansa
Pubblicato il
2 feb 2016
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Yahoo!: possibili tagli alla forza lavoro

Di
Ansa
Pubblicato il
2 feb 2016

Yahoo! potrebbe tagliare la propria forza lavoro del 15% e chiudere alcune divisioni. Le misure rientrano nell'ambito della riorganizzazione che l'amministratore delegato, Marissa Mayer, potrebbe annunciare con i risultati trimestrali. Lo riporta il Wall Street Journal.

Marissa Mayer


Mayer ha presentato un nuovo piano di taglio costi con l'obiettivo di rendere Yahoo! più snella e agile. Fra questi il taglio fino al 15% della forza lavoro. Una Yahoo! più piccola e redditizia consentirebbe a Mayer di guadagnare tempo con gli azionisti e rafforzarsi in vista di una possibile battaglia con Starboard Value. L'hedge fund azionista di Yahoo! ha chiesto cambi al vertice e la vendita delle attività internet. Alcune società hanno espresso interesse per una possibile acquisizione, ma il consiglio di amministrazione di Yahoo! non ha per il momento avviato alcuna trattativa seria.

Da quando Mayer ha assunto l'incarico tre anni e mezzo fa, le spese di Yahoo! sono salite e i ricavi sono calati. Nei primi nove mesi del 2015, le spese operative sono aumentate a 3,9 miliardi di dollari, il 20% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Nello stesso arco di tempo, i ricavi sono scesi del 4% a 3,09 miliardi di dollari.

L'azienda americana conta di risparmiare 400 milioni di dollari all'anno e di tornare a una crescita modesta nel 2017 e 2018. Il gruppo Internet ha anche detto che valuterà "alternative strategiche".

Yahoo ha spiegato che come parte del piano strategico, è stata presa una decisione difficile ma necessaria per ridurre la forza lavoro in modo da allineare le risorse a una maggiore efficacia e posizionare il gruppo per un futuro più forte". Yahoo ha aggiunto che "nelle settimane a venire fornirà maggiore chiarezza" ai dipendenti "che sono colpiti da queste decisioni".

Tra gli uffici che saranno chiusi, ci sono quelli di Dubai, Città del Messico, Buenos Aires, Madrid e anche Milano. Con queste chiusure, Yahoo conta di finire il 2016 con circa 9 mila dipendenti e meno di mille contractor, ossia una forza lavoro che è per il 42% più piccola di quella del 2012. Intanto la cessione di asset non strategici come brevetti e immobili dovrebbe generare nel 2016 1-3 miliardi di dollari.

Il quarto trimestre del 2015 è terminato con una perdita di quasi 4 miliardi e mezzo di dollari a causa della svalutazione di vari asset tra cui Tumblr. Al netto di voci straordinarie, i profitti per azione sono stati pari a 13 centesimi, in calo dai 30 dello stesso periodo del 2014 ma in linea con le stime. I ricavi sono creciuti dell'1,6% a 1,27 miliardi, leggermente sopra le previsioni degli analisti. L'intero 2015 ha visto una perdita per 4,351 miliardi contro gli utili per 7,532 miliardi del 2014. Il fatturato è salito del 7,57% a 4,968 miliardi.

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.

Tags :
Altri
media