×
1 558
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
Pubblicato il
8 mar 2016
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Woolrich reinventa la storicità delle sue lane e lancia la capsule “Archive Collection”

Pubblicato il
8 mar 2016

Leader in Europa con i suoi capispalla, a partire dal primo Arctic parka realizzato nel 1972 cui deve la sua fama, per lo sviluppo globale su USA e ASIA il marchio Woolrich punta anche sulla sua parte più heritage ed esprime nelle sue collezioni in lana quella storicità che lo lega a doppio filo con la storia stessa d’America. Fondato nel 1830, il lanificio Woolrich è, infatti, ad oggi uno dei pochissimi mills verticali – che opera partendo dalla lana greggia, passando per il filano e arrivando fino alla realizzazione del tessuto - ancora esistenti negli Stati Uniti.

Woolrich AI 2016-17


È in questo senso che Woolrich ha lanciato per la sua linea Donna dell’autunno/inverno 2016-17 la capsule “Archive Collection”, un pacchetto che riprende i pattern, le lane e i modelli dell’archivio dello storico mill originale “Woolen Mills” in Pennsylvania, che si affianca a diversi altri progetti speciali: dall’introduzione del nuovo “Military Parka”, al parka in Gore-tex e alla prima esecuzione del parka donna in tessuto loro piana Storm system.

Woolrich AI 2016-17, cappa e cappotto a motivo Greenlander


Nella “Archive Collection” i volumi si fanno ampi per cappe e cappotti in lana, dove la severità delle forme è contraddetta dai pattern d’archivio. Nella linea, il bianco e il rosso diventano la base su cui giocare con il motivo Greenlander a righe colorate per la cappa e il cappotto, o a banda singola a contrasto nella cappa in lana e nylon. Questi temi, Greenlander e Civil War Blanket, nati con il lanificio Woolrich nei primi dell’Ottocento e pensati per le coperte e le uniformi per le forze armate durante la Guerra Civile Americana, sono non solo fonte di ispirazione della collezione, ma ripercorrendo gli ultimi 185 anni della storia d’America danno una propria dimensione ai capi.


La capsule è pilota per un futuro progetto di una collezione Woolrich lane, che spazierà dall’abbigliamento, agli accessori, alle coperte, a progetti speciali: come una serie di altre capsule collection da realizzare insieme a designer e artisti, fino all’estensione ad una prima Pre-Collezione.

“Vogliamo non solo sviluppare e utilizzare sempre di più il Mill per nuovi progetti e nuove produzioni, ma anche usare gli archivi americani riproponendoli tramite dei mills italiani e sviluppare nuovi filati. Stiamo sperimentando dei 100% lana che permettano di ottenere capi dal gusto artigianale, ma più morbido. Vorremmo lavorare su progetti speciali andando a implementare un mondo di coperte, cappe e accessori Woolrich in maniera da tenere in piedi un tesoro storico che rischia l’estinzione”, ha spiegato a FashionMag il direttore creativo di Woolrich Andrea Canè.


“Negli Stati Uniti, Woolrich era storicamente abbinato alla sua componente di lane, ma negli ultimi anni sta tornando a diventare forte nell’outerwear, riuscendo a far coesistere queste due anime. Al contrario, in Europa vogliamo tornare ad inserire nelle nostre collezioni la lana: un ampliamento di prodotto naturale per un brand che ha la produzione laniera nel suo DNA e nel suo stesso nome. Sicuramente la cosa più semplice da affrontare per partire è il tema delle coperte e delle cappe, che vogliamo far entrare nei negozi di abbigliamento e quindi distribuire in maniera più capillare anche nel mondo moda”. E proprio le coperte, a cui già durante la presentazione donna è stato allestito uno spazio espositivo dedicato, diventano uno dei punti nodali per queste lane storiche, che potranno vivere insieme a sciarpe o shopping-bag declinate negli stessi materiali.

“Si tratta di coperte prodotte in America nel mill originale che da quest’anno venderemo nei nostri negozi. All’interno dei Woolrich store d'Europa saranno poi organizzati degli eventi per l'AI 2016/17, durante i quali saranno proposte linee di coperte che potranno avere ricami personalizzati per un servizio tailor made per il nostro cliente”, conclude Andrea Canè.

Gianluca Bolelli ed Elena Passeri

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.