×
1 349
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Discord Community Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Web3 Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ELENA MIRO'
Head of Merchandising And Buying
Tempo Indeterminato · ALBA
UMANA SPA
Industrial Controller
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Controlling Reporting & Finance Projects Lead
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Industrializzatore/Industrializzatrice Pelletteria
Tempo Indeterminato · PADOVA
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Direttore - Department Store Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Media Insights Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
THUN SPA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Affiliate E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · CHIASSO
VERSACE
Stock Controller - Napoli
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Responsabile Ricerca Tessuti
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
TBD EYEWEAR
Creative Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Accessori Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Loss Prevention Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
AZIENDA RETAIL
Marketing Director
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Quality Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
FOURCORNERS
Sales Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
23 mag 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Walmart: le vendite online esplodono nel primo trimestre

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
23 mag 2017

Walmart Stores ha annunciato di aver ottenuto un incremento più marcato del previsto delle proprie vendite a negozi costanti negli USA nel primo trimestre, grazie all’incremento delle presenze nei suoi punti vendita e all'esplosione delle vendite online.

Walmart


Questi risultati sono stati accolti da un rialzo del titolo aziendale in Borsa. L’azione ha guadagnato il 2,5%, a 76,99 dollari, nei primi scambi a Wall Street; si è trattato dell’incremento maggiore dell’indice Dow Jones, che invece è calato dello 0,2%. Il titolo di Walmart ha già guadagnato il 15,4% in un anno: una progressione maggiore di quella dell’indice settoriale S&P dei beni di consumo correnti, cresciuto del 5% nel medesimo periodo.
 
Il numero uno mondiale della distribuzione sembra raccogliere i frutti del suo investimento di 2,7 miliardi di dollari (2,43 miliardi di euro), grazie al quale ha aumentato l’entità dei suoi salari più bassi e ha migliorato la formazione dei dipendenti, una politica che ha permesso di ottenere un migliore approvvigionamento degli scaffali dei negozi e di avere punti vendita più puliti.

Walmart ha sottolineato che le presenze nei suoi negozi sono aumentate dell’1,5% nel primo trimestre.
 
Le vendite dei negozi aperti da almeno un anno negli Stati Uniti sono aumentate (escludendo la benzina) dell’1,4% nei tre mesi chiusi il 30 aprile, primo trimestre dell’esercizio 2017/18 del primo distributore mondiale di beni, contro l’incremento previsto dell’1,3%, secondo gli analisti interpellati dalla società di ricerca Consensus Metrix.
 
Le vendite su Internet sono aumentate del 63%, dopo la crescita del 29% registrata nel trimestre precedente. Walmart ha sottolineato che questo aumento è venuto più dalle operazioni esistenti che dalle acquisizioni effettuate. Le vendite online hanno contribuito per 0,8 punti percentuali alla crescita delle vendite a perimetro comparabile.
 
Per sviluppare le proprie vendite su Internet e recuperare il ritardo accumulato rispetto ad Amazon, Walmart ha cominciato ad acquistare delle start-up della distribuzione online. Ne ha già comprate tre quest’anno e attualmente sta trattando con Bonobos, una piccola insegna di abbigliamento.
 
L’utile per azione è arrivato a 1 dollaro nel periodo, contro i 0,98 dollari di un anno fa e la previsione di Thomson Reuters I/B/E/S di 0,96 dollari. L’utile netto consolidato è diminuito leggermente, a 3,04 miliardi di dollari, contro i 3,08 miliardi precedenti, a causa di un incremento delle aliquote fiscali.
 
Il fatturato totale è aumentato dell’1,4%, a 117,5 miliardi di dollari, un livello leggermente inferiore alle stime di 117,7 miliardi, a causa di un rafforzamento del dollaro, che riduce il valore delle vendite all'estero. Le vendite sono progredite del 2,8% a cambi costanti.
 
Nel secondo trimestre, il fatturato dovrebbe aumentare dall’1,5% al 2% nei negozi aperti da almeno un anno negli USA. Il gruppo prevede di ottenere un utile per azione da 1,0 a 1,08 dollari, contro gli 1,07 dollari attesi dal mercato.
 
Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: Reuters

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Tags :
Business