×
1 078
Fashion Jobs
MASSIMO BONINI SHOWROOM
Impiegato/a Back Office Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Events Project Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Head of Marketing (Rif. Mkt)
Tempo Indeterminato · MILANO
FORPEN
Buyer Abbigliamento
Tempo Indeterminato · SAONARA
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
CONFIDENZIALE
Talent Acquisition & Employer Branding Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
9 mar 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Walmart: l'e-commerce trascina le vendite nel 4° trimestre

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
9 mar 2017

Walmart Stores ha annunciato di aver ottenuto vendite a dati comparabili superiori alle attese nel quarto trimestre grazie alla crescita delle sue attività nell’e-commerce e all’aumento delle presenze di clienti nelle sue insegne Walmart e Sam's Club.

Walmart - Walmart


Il margine lordo del quarto trimestre è però diminuito dell’8%, a causa dei prezzi più bassi praticati dal gruppo per diventare maggiormente competitivo.
 
Walmart ha affermato di puntare su un utile per azione compreso fra 90 centesimi e 1 dollaro per il trimestre in corso e fra i 4,20 e i 4,40 dollari per l’esercizio fiscale nel suo complesso. Queste anticipazioni sono coerenti con quelle degli analisti.

Il gruppo statunitense, numero uno mondiale della grande distribuzione, ha riferito di aver ottenuto un aumento dell’1,8% delle vendite nei suoi negozi negli Stati Uniti aperti da più di un anno, escludendo l'impatto delle fluttuazioni dei prezzi del carburante alla pompa. Gli analisti interpellati da Consensus Metrix puntavano in media su una crescita dell’1,3%.
 
Attraverso la guida del CEO, Doug McMillon, e del nuovo responsabile delle attività online, Marc Lore, Walmart cerca di colmare il divario che ha rispetto ad Amazon.com. Lo scorso ottobre, il gruppo ha comunicato che rallenterà il ritmo delle aperture di negozi a vantaggio dello sviluppo delle proprie attività su Internet.
 
Il traffico all’interno dei negozi Walmart negli Stati Uniti è aumentato dell'1,4%, vale a dire il doppio rispetto al corrispondente periodo del 2015. Brett Biggs, il direttore finanziario del gruppo, ha precisato che, nonostante un calo dei prezzi dei prodotti alimentari, le vendite di alimentari di Walmart sono aumentate a perimetro comparabile, arrivando a contribuire per il 53% sul giro d’affari complessivo. Sempre su base comparabile, l’aumento delle vendite nel primo trimestre, che si concluderà il 28 aprile, dovrebbe essere compreso tra l’1% e l’1,5%, ha aggiunto Brett Biggs.
 
Nel quarto trimestre, Walmart ha ottenuto un utile netto di 3,76 miliardi di dollari (3,57 miliardi di euro), pari a 1,22 dollari per azione, contro i 4,57 miliardi (1,43 dollari/azione) di un anno prima; un calo che si spiega con l'impatto dell’abbandono di alcuni progetti immobiliari e con le partenze di vari dipendenti. Escludendo gli elementi eccezionali, l'utile per azione ha raggiunto gli 1,30 dollari.
 
Il fatturato netto trimestrale del gruppo statunitense è aumentato dell’1%, a 130,94 miliardi di dollari. Escludendo gli effetti dei cambi, la cifra arriva a 133,6 miliardi.
 
Le vendite online sono cresciute del 29%, contro la progressione del 20,6% del trimestre precedente. Questo settore di attività ha contribuito per 80 punti base all’incremento delle vendite comparabili nel quarto trimestre.
 
Walmart ha recentemente acquistato il distributore online Moosejaw per 51 milioni di dollari, sua terza acquisizione in sei mesi.
 
Dal canto suo, la filiale britannica del gruppo, la catena di supermercati Asda, ha reso noto un calo delle vendite del 2,9% nel quarto trimestre, a dati comparabili ed escludendo i carburanti. Gli analisti si aspettavano una contrazione fra il 2 e il 3% per Asda, i cui cali di volume d’affari sono stati rispettivamente del 5,8% e del 7,5% nei due trimestri precedenti.
 
Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: Reuters

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.