×
1 286
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Italia Wholesale – Responsabile Showroom
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
5 mag 2015
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

VF Corp: un primo trimestre influenzato dalle evoluzioni dei tassi di cambio

Pubblicato il
5 mag 2015

Per un gruppo internazionale come VF Corp, la forte evoluzione dei tassi di cambio in favore del dollaro avvenuta in questi ultimi mesi ha inevitabilmente avuto un impatto significativo sul suo fatturato. Il gigante americano ha infatti realizzato il 43% del proprio giro d'affari al di fuori del proprio mercato di casa nel primo trimestre del 2014.

Vans ha realizzato una crescita dell'8% dopo i cambi - Vans


Il suo dinamismo gli permette comunque di mostrare una crescita di fatturato nel primo trimestre 2015, chiuso a fine marzo. Dopo l'applicazione dei tassi di cambio, essa raggiunge il 2%, a 2,837 miliardi di dollari (2,620 miliardi di euro), ma in monete locali la crescita globale del gruppo è stata dell'8%.

All'estero, il gruppo degli States ha visto aumentare del 9% il suo fatturato prima dei cambi, ma l'alto costo del dollaro gli fa incassare una contrazione del 5% nei suoi conti. Pertanto, le belle crescite del 17% e del 16% registrate nelle zone Asia-Pacifico e Americhe (esclusi gli USA) si limitano a un +13% e un +4%. Ma l'impatto si sente soprattutto nell'area Europa/Medio Oriente/Africa, con una progressione del 4% prima dei cambi e un calo del 14% in dollari.

A livello mondiale, dopo i cambi, il gruppo ha visto le vendite del segmento 'Outdoor & Action Sports' crescere del 2%, a 1,607 miliardi di dollari (1,484 miliardi di euro), con un +1% (+7% prima dei cambi) per The North Face, che realizza un progressione delle vendite all'ingrosso del 20%, ma anche un +8% (+16% prima dei cambi) per Vans e una stabilità (+10% prima dei cambi) per Timberland.

Il 'Jeanswear' cresce dell'1% (+6%) e supera i 700 milioni di dollari (646 milioni di euro) grazie a progressioni del 5% e dell'1% per Wrangler e Lee (rispettivamente +9% e +4% prima dei cambi).

L'americanissimo settore 'Imagewear', che realizza soprattutto prodotti per le squadre sportive, mostra un incremento del 7% (+8% prima dei cambi), a 283 milioni di dollari (261 milioni di euro). Lo 'Sportswear', con Nautica e Kipling come marchi di riferimento, ha ottenuto un +3%, a 136 milioni (126 milioni di euro), mentre il segmento dei marchi 'Contemporary' (7 For All Mankind, Ella Moss e Splendid) continua a perdere terreno, con un -11% (-7% prima dei cambi), a meno di 88 milioni di dollari (81 milioni di euro). Le altre attività del gruppo rappresentano quasi 25 milioni di dollari (+8%, 23 milioni di euro).

Nel primo trimestre, VF Corp ha visto calare dell'1% l'utile operativo, a 398 milioni di dollari (367 milioni di euro). L'utile netto accusa un -3%, a meno di 289 milioni di dollari (267 milioni di euro).

Olivier Guyot (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.