×
1 033
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Italia Wholesale – Responsabile Showroom
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
21 lug 2011
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Versace rinuncia al metodo del Sandblasting

Pubblicato il
21 lug 2011

Dopo le recenti polemiche contro il sandblasting, il metodo di sabbiatura dei jeans nocivo per i lavoratori, anche il marchio Versace ha deciso di bandirlo dai suoi stabilimenti, dopo che già altri produttori di denim nel mondo avevano accettato di eliminare questa tecnica utilizzata per dare al jeans un look usurato e sbiancato. Questo metodo causa infatti la silicosi, una grave malattia purtroppo molto diffusa tra gli operatori del settore.

Versace
Foto Corbis

Tutto era cominciato alla fine del 2010 su Facebook che era diventato il punto di riferimento di questa battaglia per mettere al bando questa tecnica. Dall’inizio della campagna, produttori come Gucci, H&M, Levi-Strauss & Co., Mango, Metro, New Look, Benetton, Bestseller, Burberry, C&A, Carrera Jeans, Charles Vögele, Esprit, Pepe Jeans e Replay hanno man mano annunciato la messa al bando del sandblasting.

Due mesi fa era stata lanciata una campagna da Clean Clothes Campaign, poi intensificata tramite Facebook e una petizione lanciata in rete attraverso la piattaforma Change.org che ha portato la nota azienda tessile Versace ad annunciare la messa al bando della tecnica del sandblasting per la produzione dei suoi jeans. L’annuncio è stato dato il 20 luglio.

Dopo essersi barricata dietro un muro di silenzio, Versace si dice ora “d'accordo nel considerare inaccettabili i rischi per la salute che gli operatori addetti a questo tipo di finitura corrono quotidianamente”. In precedenza l'azienda si era rifiutata di aderire alla campagna e di rilasciare dettagli sulle sue produzioni. Oggi, pur non rinunciando al denim schiarito, si impegna ad utilizzare tecniche alternative e sicure per la salute dei lavoratori.

“La Clean Clothes Campaign saluta con piacere la decisione di Versace di unirsi agli altri marchi e si impegna a supportare l'azienda nel percorso di eliminazione della tecnica e di monitoraggio della catena di fornitori”.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Tags :
Altro
Industry