×
1 512
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Learning Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
SOBA SRL LABELON EXPERIENCE BEACH CLUB
Responsabile Amministrativo Contabile
Tempo Indeterminato · BACOLI
OTB SPA
Corporate Tax Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Financial Reporting Coordinator
Tempo Indeterminato ·
BALDININI SRL
Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
THUN SPA
Area Manager Wholesales Province di fr, te, lt, aq, ri
Tempo Indeterminato · FROSINONE
MANTERO SETA
Junior Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
FOURCORNERS
Retail Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
G COMMERCE EUROPE S.P.A.
Emea Emarketing & Analytics Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
HR Training & Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
Stock Operations Manager - Boutique Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
IT Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Centro- Nord Est
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
Pubblicità

Van de Velde vede calare l’utile netto nel primo semestre

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 4 set 2017
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Poche settimane dopo aver annunciato una leggera progressione del proprio fatturato nel primo semestre, il gruppo Van de Velde rende noto un calo dell’utile. Un fatto previsto e logico, tenendo conto della bassa crescita delle vendite dello specialista belga della lingerie (Marie Jo, PrimaDonna, Andres Sarda, Rigby & Peller...) e soprattutto dell’incremento dei suoi investimenti.

Collezione autunno-inverno 2017/18 - Prima Donna


Con un fatturato di 116,9 milioni di euro, in aumento dell’1,2%, Van de Velde deve pertanto sopportare il costo delle ultime misure che ha dovuto prendere per rilanciare la propria crescita negli anni a venire. Così, il REBITDA (il margine operativo lordo senza gli effetti degli elementi non ricorrenti, ndr.) è stato di 36,3 milioni nel primo semestre, diminuendo del 5,7% su base comparabile. L’utile netto è stato in linea con tale trend, diminuendo del 5,4%, a 20 milioni di euro.
 
Il segmento wholesale vede calare leggermente il suo contributo ai dati della società, e il retail cresce lentamente; dunque, sono i nuovi investimenti sostenuti che spiegano questo calo dell’utile. Il gruppo cita al riguardo soprattutto il costo del lavoro sulla piattaforma informatica e l’e-commerce, un progetto sul posizionamento dei marchi, sulla catena del valore, ma anche investimenti nelle risorse umane.

Per il 2017, e certamente il 2018, il gruppo belga si aspetta di ottenere una debole crescita del giro d’affari e ancora una diminuzione dell’utile, prima che la nuova politica porti i suoi frutti.

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.