×
1 030
Fashion Jobs
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Head of Marketing (Rif. Mkt)
Tempo Indeterminato · MILANO
FORPEN
Buyer Abbigliamento
Tempo Indeterminato · SAONARA
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
CONFIDENZIALE
Talent Acquisition & Employer Branding Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
ADECCO S.P.A
Responsabile Qualità
Tempo Indeterminato · SIENA
CONFIDENZIALE
Country Sales Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
CENTEX SPA
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · GANDINO
FACTORY SRL
Impiegato/a Modellista
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
RETAIL SEARCH SRL
Responsabile Produzione - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
BENETTON GROUP SRL
Sap Analyst
Tempo Indeterminato · TREVISO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Controller
Tempo Indeterminato · MANTOVA
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
9 lug 2018
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Van de Velde conferma il suo brutto inizio d'anno

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
9 lug 2018

Sapevamo già che i primi mesi dell'eserczio di Van de Velde erano partiti male, portando il gruppo ad emettere un profit warning lo scorso aprile. Lo specialista belga della biancheria intima (Marie Jo, Andres Sarda, Primadonna...) ha confermato il 9 luglio questa cattiva traiettoria, con la pubblicazione di risultati preliminari in ribasso nel primo semestre.

Il marchio Marie Jo si è dotato nel 2018 della sua prima linea di costumi da bagno, che malgrado i buoni risultati non è riuscita a raddrizzare le sorti del primo semestre di Van de Velde - Marie Jo Swim


Ancora non revisionato, il fatturato dei primi 6 mesi è annunciato in diminuzione del 3,9%, a 110,8 milioni di euro. A cambi costanti il calo è un po’ minore, del 2,1%.
 
Prima dell'annuncio dei risultati completi dei primi sei mesi, il prossimo 31 agosto, Van de Velde precisa comunque che il calo del fatturato wholesale è stimato a un -1,4% in comparabile, mentre, sempre su base comparabile, il retail cresce del 4,3%. Ma sono cifre che ingannano, perché il canale retail integra in questo caso il Web, che ha contribuito al dato in modo più netto nel 2017.

E infatti sono i negozi fisici il punto dolente. Il gruppo belga stima di essere messo sotto pressione principalmente dal calo delle presenze di clienti al loro interno, soprattutto nel primo trimestre, e questo fatto ha logicamente avuto un impatto conseguente sia per i suoi rivenditori che nelle proprie catene di distribuzione, e cioè le insegne Rigby & Peller, Private Shop e Lincherie.
 
Mentre sperava di tornare a crescere di diversi punti percentuali nel 2018, il gruppo Van de Velde sa dunque già che non riuscirà a raggiungere tale obiettivo, ma può ancora sperare di limitare i danni nel secondo semestre.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.