×
1 347
Fashion Jobs
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Stock Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
in Store Trainer - Boutique Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
STAFF INTERNATIONAL
Industrial Controller
Tempo Indeterminato · NOVENTA VICENTINA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
ISAIA E ISAIA
Information Technology Business Analyst
Tempo Indeterminato · CASALNUOVO DI NAPOLI
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager - Arredamento
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager- Arredamento
Tempo Indeterminato · BRESCIA
RANDSTAD ITALIA
Sales Manager Usa
Tempo Indeterminato · COMO
Pubblicità
Pubblicato il
14 mar 2013
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Urban Outfitters supera i 2 miliardi di euro di giro d'affari

Pubblicato il
14 mar 2013

Urban Outfitters Inc vede crescere il fatturato di tutti i suoi brand nell'esercizio 2012, chiuso a fine gennaio. L’azienda omonima supera il miliardo di euro, con un +14% rispetto all'esercizio precedente. Anthropologie realizza un +7% e raggiunge gli 859 milioni di euro e Free People ottiene 246 milioni, con una crescita del 28%. Le altre attività apportano 24 milioni di euro al gruppo.

Le vendite dirette ai consumatori, compreso l'e-commerce, hanno registrato una crescita del 31% nel 2012 rispetto al 2011. In Europa, il gruppo punta su questo settore per sviluppare l'attività. Screenshot del website di Urban Outfitters.


A livello globale, Urban Outfitters registra un fatturato di oltre 2,1 miliardi di euro (2,8 miliardi di dollari USA), in aumento del 13%, con una spinta del 17% (pari a 658 milioni di euro) nell'ultimo trimestre.

Sul versante dell'utile operativo, l'aumento è ancor più lusinghiero, con un miglioramento del 31% à 287 milioni di euro, col margine operativo che passa così dall'11,5% al 13,4%. L'utile netto è invece in crescita del 28%, a 182 milioni di euro.

L'attività è trascinata verso l'alto soprattutto dalle performance dei negozi, che valgono 1,52 miliardi di euro (+8%). Il "direct to consumer" (l'e-commerce) registra un incremento del 31%, a 509 milioni, e la vendita all'ingrosso raggiunge i 114 milioni (+12%), soprattutto con Free People.

Urban Outfitters Inc conta 215 negozi Urban Outfitters e 180 Anthropologie nel mondo. E questi sono i due brand che il gruppo ha già diffuso in Europa. Richard Hayne, il CEO del gruppo, spiegava nella conferenza di presentazione dei risultati che "in Europa i venti contrari spirano sempre molto forte. Noi stiamo mantenendo degli investimenti, ma ci sono dei Paesi nei quali non possiamo entrare nel commercio fisico. Lavoriamo allora con il 'direct to consumer'".

I marchi di Urban Outfitters dovrebbero quindi rimanere prudenti rispetto allo sviluppo del loro parco di store europei. Per Urban Outfitters, l'attività dei suoi 25 punti vendita britannici e dei suoi 11 negozi in Germania, Belgio, Irlanda, Danimarca e Svezia dovrebbe dunque essere supportata più che altro da investimenti nell’e-commerce.

Jean-Paul Leroy (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.