×
1 229
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Centro- Nord Est
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
MICHAEL PAGE ITALIA
Buyer Retail - Accessori - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Area Manager Centro Italia - Base Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
PRONOVIAS GROUP
Accounting Manager
Tempo Indeterminato · CUNEO
VICTORIA’S SECRET
Area Manager Victoria's Secret
Tempo Indeterminato · BERGAMO
TESSILFORM SPA -PATRIZIA PEPE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Category Buyer
Tempo Indeterminato · BREGANZE
OTB SPA
Sap Successfactors Hcm Solutions Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
L'AUTRE CHOSE
Addetto al Reporting e Controllo di Gestione
Tempo Indeterminato · PORTO SANT'ELPIDIO
VALENTINO
Digital Media Planning & Buying Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ROSSIMODA S.P.A.
Tecnico Industrializzatore Strutture
Tempo Indeterminato · VIGONZA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
IT Manager
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
ALEXANDER MCQUEEN ITALIA S.R.L.
Alexander Mcqueen Stock Controller
Tempo Indeterminato · ROMA
Pubblicità

Tranoï gioca più che mai la carta della diversità e della creatività

Pubblicato il
today 24 set 2014
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Sarà un Tranoï piuttosto classico quello che si svolgerà a Parigi dal 26 al 29 settembre. Il salone presenterà 550 espositori, ripartiti come al solito in tre spazi: il Palazzo della Borsa, il Carrousel del Louvre e Montaigne (al numero 7 della rotonda degli Champs-Elysées).

David Hadida, il direttore del Tranoï


Tre location dal posizionamento differente, ma sempre con una quota di creatività che rappresenta il pezzo forte della fiera diretta da David Hadida insieme a suo padre Armand come direttore artistico. Un terzo degli espositori sono francesi. «Si tratta soprattutto di piccole imprese al limite dell'artigianato», sottolinea David Hadida.

Il contingente di espositori più importante si trova al Carrousel, con 350 stand. Si tratta anche dell'ambiente più aperto in materia di stile. Seguono la Borsa, con 150 marchi, e Montaigne, con una cinquantina.

Il Tranoï attende, come in ogni sua edizione, un forte contingente di visitatori stranieri. Al salone Donna del marzo scorso, i francesi furono il 24% dei visitatori. Seguirono gli italiani (16%), i giapponesi (12%), i britannici (6%), i tedeschi e gli statunitensi (6% ciascuno), ecc.

Per attività, le boutique multimarca sono state nettamente in testa, con il 45% dei visitatori, i concept store, in grande sviluppo, sono stati il 33%. Gli e-shop furono il 7,8%, in terza posizione. I grandi magazzini pesarono per il 6,3% sul dato, e gli uffici acquisti per il 7,9%.

David Hadida si focalizza anche sul Web. Gli espositori del Tranoï hanno infatti diritto a un presenza virtuale di un anno sul sito curato da suo fratello Michael, chiamato BEEtoSEE e lanciato giusto un anno fa durante il Tranoï al Carrousel del Louvre.

Il Tranoï ha anche sviluppato una nuova app per gli smartphone. Attraverso questo strumento, il visitatore può geolocalizzarsi e ricostruire dopo il suo passaggio il percorso che ha fatto in fiera. Può così avvisare i propri team delle novità riscontrate, evidenziare la collocazione di uno stand o di un prodotto, ecc. Per questa edizione è stato anche realizzato un nuovo sito della fiera.

Anche se il Tranoï si appresta a sbracare a New York nel prossimo febbraio, il salone francese si dice fiducioso per la piazza di Parigi. “Parigi è la moda”, tiene a sottolineare David Hadida. “Tutti vengono a Parigi per esporvi, per visitarla. E' un bene che vi siano tantissimi eventi, come Designers Apartment allestito dalla Chambre Syndicale, come i berlinesi, ecc. Tutto questo rafforza la piazza parigina”.

Jean-Paul Leroy (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.