×
1 663
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Tommy Hilfiger in pole position a Milano

Pubblicato il
today 27 feb 2018
Tempo di lettura
access_time 3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Tommy Hilfiger ha portato il suo concept di show 'Tommy Now' sul Continente questo weekend, mettendo in scena domenica sera la più grande esibizione della Fashion Week milanese.

Gigi Hadid x Tommy Hilfiger - Pixelfotmula


A causa dei venti gelidi che sono scesi dalle Alpi sulla pianura della Lombardia il 25 febbraio, il pubblico di 2.000 persone si è quasi catapultato al MICO, lo spazio dedicato ai Congressi di Fiera Milano, dalla parte di Viale Gattamelata. All’interno hanno trovato una mini-pista da corsa, monoposto della Mercedes Formula Uno e team di meccanici, con il logo di Tommy Hilfiger presente sulle macchine e orgogliosamente indossato dai team del pit stop. Lo stilista americano è il nuovo sponsor della Mercedes F1 per la prossima stagione.
 
La passerella stessa era una pista per auto da corsa, sulla quale Gigi Hadid ha aperto lo show vestita con leggings da motociclista in pelle e un top con fascia tagliato sotto il seno, e con il logo di Tommy in primo piano. Stretti giubbotti da motociclista, tagliati a metà del busto; minigonne a righe e costumi da bagno con la bandiera a scacchi per le ragazze. E giacche in pelle varsity in un mix di tessuto stretch e pelle d’agnello; giacchini realizzati con un mix di tessuti gessati e tecnici molto colorati; e camicie astratte camouflage per i ragazzi, in questa sfilata co-ed.

Quasi tutto conteneva alcuni elementi del logo rosso, bianco e blu di Tommy. Gigi è stata la vera protagonista di questa collezione 'See Now, Buy Now', che si poteva comprare immediatamente dopo il défilé, sia online che dentro all’area riservata ai pit stop nell'elegante pista notturna. Anche se la Signorina Hadid aveva delle rivali; in particolare Hailey Baldwin, figlia di Stephen e nipote di Alec, che ha emozionato quando ha indossato una combo di pantaloncini da biliardo a strisce e una camicia corta, sotto un confortevole cardigan.
 
Gli inviti erano laminati, come i lasciapassare per il paddock di un team di F1. La colonna sonora presentava ogni tipo di suono di pneumatico stridente o scarico rumoroso. Tutto sommato, quella vista a Milano è stata la quarta e più inventiva sfilata ‘See Now Buy Now’ di Hilfiger, che ha guadagnato spinta e grinta con l’utilizzo di questo tema delle auto da corsa per sviluppare alcuni freschi approcci nuovi al suo stile.
 
“Non potrei essere più felice di trovarmi qui. Penso che se Milano è buona abbastanza per Giorgio Armani e Angela Missoni; o Prada e Gucci, allora va decisamente bene anche per me”, ha ridacchiato Hilfiger.
 
Parecchia azione nella prima fila di questo gran premio: Olivia Palermo, Eva Herzigova, Sabrina Carpenter, Jasmine Sanders (aka Golden Barbie), Bar Refaeli, e Shawn Yue, icona cinese che ha mandato in tilt i blogger. Fra i campioni delle corse in macchina presenti, spiccavano il nordirlandese Eddie Irvine, che guidava la Ferrari quando Tommy sponsorizzava le auto da corsa del Cavallino 20 anni fa, e l’attuale Campione del Mondo di F1 Lewis Hamilton.
 
Qunado qualcun ha ammirato la giacca di pelle cerata di Irvine, lui ha risposto sorridendo: “Tommy me l'ha data due decenni fa, mi piacque tanto, e la sto ancora indossando. Non male, eh? Anche se bisogna soffrire moltissimo facendo tanto esercizio fisico per potersi ancora permettere d’indossarla”.
 
La sera prima, Tommy ha animato la folla di Garage Italia, il nuovo club e ristorante a tema motoristico ideato dal vulcanico imprenditore Lapo Elkann, e ricavato all’interno della storica ex stazione di servizio Agip commissionata negli anni Cinquanta pre-boom economico italiano dall’allora presidente dell’ENI Enrico Mattei all’architetto Mario Bacciocchi in Piazzale Accursio, e oggi restaurata da Michele De Lucchi. Parte di un accordo che il sempre ambizioso Lapo ha stipulato con lo chef stellato Carlo Cracco.
 
Anche se la stella più splendente era quella di Hilfiger, il marchio americano in più rapida crescita in Europa in questo decennio, e la cui ciliegina sulla torta è stata rappresentata da questo mega show organizzato durante la Settimana della Moda più movimentata, importante, corposa e variegata vista a Milano negli ultimi cinque anni.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.