×
1 796
Fashion Jobs
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
is&t Finance Specialist
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
E-Commerce
Tempo Indeterminato · NOLA
JIMMY CHOO
Senior Costing And Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile di Produzione- Fashion Luxury Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
17 mar 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Tom Ford sfilerà a New York abbandonando il format del “see now buy now”

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
17 mar 2017

Lo stilista statunitense Tom Ford parteciperà nuovamente alla Fashion Week tradizionale, ma stavolta a New York e non più a Londra, dove aveva l’abitudine di sfilare, rinunciando inoltre al format del "see now buy now".

Tom Ford - Mr. Man


Tom Ford ha annunciato giovedì scorso che sarebbe entrato a far parte del calendario della Fashion Week di New York per la primavera 2018.
 
Nel febbraio del 2016, il creatore di moda aveva deciso di allontanarsi dal calendario tradizionale della Fashion Week, volendo adottare il concept del see now buy now, che consiste nel metter in vendita immediatamente sul mercato la collezione subito dopo la sua presentazione, raggiungendo così un folto gruppo di brand e designer che hanno optato per questo format, come Burberry e Tommy Hilfiger.

Secondo “Vogue UK”, Tom Ford “ha perso un mese di vendite” a causa di questo format, perché “il calendario delle consegne nei negozi non corrisponde a quello delle presentazioni”. Lo stilista non ha lanciato le sue collezioni nei negozi quando queste erano pronte a metà estate, ma dopo la presentazione di settembre. Inoltre, l’aspettativa creata grazie al see now buy now non è riuscito a compensare la perdita in termini di visibilità sui mass media legata al suo ritiro dal calendario della Settimana della Moda.
 
Tom Ford presenta abitualmente le proprie collezioni a Londra, ma ha deciso di trasferire le sue sfilate a New York per ragioni di “coerenza”. L’arrivo dello stilista nella Grande Mela è un fatto di grande importanza per la Fashion Week di New York, visto che molti brand hanno recentemente rinunciato all’appuntamento newyorchese, come Rodarte e Proenza Schouler.
 
Raf Simons è invece già approdato nei calendari Uomo e Donna di New York, rispettivamente con la sua etichetta omonima e con Calvin Klein, di cui è il nuovo direttore artistico, dando così una maggiore visibilità a questa Fashion Week.
 
Al di là della sua decisione di entrare nel calendario della Settimana della Moda di New York, Tom Ford ha anche deciso di trasferire la maggior parte della creazione del suo prêt-à-porter femminile a Los Angeles, mentre lo studio creativo per il menswear resterà a Londra.
 
(Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Tags :
Moda
Altro
Sfilate