×
1 308
Fashion Jobs
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Italia Wholesale – Responsabile Showroom
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Head of Advertising And Digital Production
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Administration And Accounting Manager / Luxury Brand / Mendrisiotto
Tempo Indeterminato · COMO
GINNIBÒ SRL
E-Commerce Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
15 gen 2014
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Timberland manifesta le sue ambizioni retail

Pubblicato il
15 gen 2014

Timberland, che partecipa per la seconda volta al Bread & Butter, ha due assi portanti di sviluppo. Il retail e la “S” della formula 'SPG', che sta per 'style, performance & green'. "Il green fa parte del nostro DNA. La performance anche. Lo style, la diversità dei look, ne fa anch'esso parte, e rappresenterà un punto forte per gli anni a venire", riassume senza mezzi termini Timo Schmidt-Eisenhart, boss della regione Europa/Medio Oriente/Africa.

Timberland spinge sul retail per mostrare l'estensione della sua offerta.


Il secondo asse di sviluppo, è naturalmente la rete di negozi a nome proprio. La griffe, che si muove su uno stile outdoor urban e ha festeggiato nel 2013 i suoi quarant'anni di esistenza, conta di aprire quest'anno in Europa Occidentale da 50 a 60 negozi con dei partner e da 4 a 5 succursali. Questo significherebbe un ampliamento della sua rete europea del 20%. Su Vecchio Continente, versione Ovest, Timberland può contare su circa 250 punti vendita partner e 50 succursali. I suoi mercati principali sono la Germania, la Francia e il Regno Unito.

«In un negozio monomarca, puoi raccontare la tua storia e lavorare in profondità sull'offerta di calzature e abbigliamento», puntualizza Timo Schmidt-Eisenhart, mostrando in particolare l'offerta donna e quella bambino.

Il manager ricorda che Timberland lavora con due format, con il "footwear plus" che si concentra su 50-60 metri quadrati basati sull'offerta di calzature, e con “integral”, che necessita almeno di 150 metri quadrati di superficie.

Nel secondo mercato, per esempio, quello della Francia, questa strategia a medio termine si tradurrà, secondo il responsabile Francia, Spagna e Portogallo Anthony Bunn, in un programma di 1-2 succursali quest'anno e di 8 franchising. Timberland lavora nell'Esagono con circa 900 dettaglianti.

Tra le città nel mirino: Strasburgo, Besançon, Lilla e Rennes. «I pop up store aperti in autunno nella regione parigina permetteranno di testare l'area e di attrarre gli investitori», prosegue Antony Bunn.

«In questa primavera, lanceremo anche l'e-commerce in Francia. Si tratta, dopo l'Inghilterra, del secondo Paese europeo sul quale saremo attivi con la nostra boutique virtuale. Quest'iniziativa non piace a tutti i rivenditori, ma è la vita di un marchio», commenta il manager, il quale si dice più soddisfatto dell'anno 2013. In Spagna, dove Timberland conta 16 negozi (soprattutto franchising), il marchio invertirà positivamente la tendenza quest'anno. In Portogallo le vendite sono cresciute del 15% dopo due anni di rallentamento.

Bruno Joly (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.