×
734
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Network & Security Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
CONFIDENZIALE
Sistemista IT
Tempo Indeterminato · LUGANO
NEIL BARRETT
IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
INTICOM
Digital Media Manager
Tempo Indeterminato · GALLARATE
FOURCORNERS
Product Marketing Manager - Fragranze
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Logistic And Customer Service Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Developer
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Commerciale Senior
Tempo Indeterminato · CREMONA
MIROGLIO FASHION S.R.L.
Digital Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
SLOWEAR SPA
Retention Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Omnichannel Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CWF - CHILDREN WORLDWIDE FASHION
Wholesale Coordinator H/F
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Creative & Product Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Buyer Rtw Woman
Tempo Indeterminato · MILANO
METARISORSEUMANE
Junior Sales Manager B2B – Contract
Tempo Indeterminato · LIONE
Pubblicato il
12 lug 2013
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

The Bridge: crescono l'Ebitda e il fatturato estero

Pubblicato il
12 lug 2013

Presente per la prima volta al Pitti Uomo nell'ultima edizione n° 84, il marchio della società Il Ponte Pelletteria S.p.A. con sede a Scandicci (FI), nata nel 1969 e specializzata in produzione di accessori in pelle (ma anche in materiali diversi quali canvas, tessuto spalmato goffrato e tessuti tecnici), punta a consolidarsi in Europa e a crescere in Germania e nel Regno Unito. Da pochi mesi distribuito in Russia, The Bridge (marchio nato ufficialmente nel 1975) ha recentemente aperto 3 monomarca in Cina, cifra che intende aumentare grazie ancora al partner locale (che è lo stesso per Taiwan e Cina da oltre 30 anni), con il quale è già presente con 27 corner.

thebridge.it


“La nostra presenza al Pitti è stata dettata dall’intento”, ha detto a FashionMag.com il direttore marketing e commerciale di The Bridge Lorenzo Ferri, “di aprirci all'internazionalizzazione e a ulteriori, diversi canali distributivi. Per far conoscere i prodotti di The Bridge anche al di fuori dei canali specializzati”.

“A lungo termine ci orienteremo anche verso Medio Oriente, USA, Brasile e Giappone”, continua Ferri, “mentre adesso il brand The Bridge è diffuso in 4 continenti (tutta Europa, Cina, Taiwan e Malesia in Asia, Canada in America e Australia in Oceania)”. Il marchio italiano è diffuso in 900 punti vendita nel mondo, circa 400 dei quali si trovano in Italia. Gli store monomarca sono 16 in Italia, 3 in Cina e 2 a Taiwan. “Ma stiamo per aprire, entro fine 2013, altri 2 monomarca che gestiremo direttamente nel nostro Paese; uno a Genova e uno a Milano (in zona Quadrilatero o Brera, lo stiamo ancora definendo)”, rivela il direttore marketing e commerciale.

Raffinata sacca da golf in pele di The Bridge


Il fatturato 2012 di The Bridge è sì leggermente calato, assestandosi su 23 milioni di euro (il 65% generato in Italia, il 35% all'estero), ma nello stesso periodo l'Ebitda è salito del 4,5%, il giro d'affari estero è cresciuto di un +12% e le vendite nei negozi a gestione diretta sono anch'esse aumentate del 4%. In sostanza, l'azienda toscana di pelletteria (come tante altre realtà italiane) si trova in una fase intermedia di conversione, volta a portare già in questo 2013 il fatturato a un 60% Italia/40% estero e ad aumentare poi ulteriormente di anno in anno la quota di ricavi realizzata oltre confine, grazie anche a un consolidamento e a un rafforzamento della presenza del marchio nei Paesi in cui è già attivo, a una revisione interna dei processi produttivi e a un'ottimizzazione generale dell'attività.

In Italia, The Bridge ha recentemente firmato importanti partnership con il gruppo Coin per consolidare e rafforzare la presenza del marchio in canali strategici importanti e di forte visibilità e affluenza. Inoltre, la necessità di allargare il target ha spinto l’azienda toscana ad aprirsi a nuovi canali di vendita non tradizionali. Ai primi mesi del 2012 risale il perfezionamento di un importante accordo con il gruppo bolognese Yoox per la commercializzazione dei prodotti sul Web, con la creazione di un vero e proprio shop in shop. L’apertura del brand al canale della vendita online è stata implementata anche attraverso la collaborazione con numerosi negozi, ai quali è stata data la possibilità di vendita pure attraverso questo canale. Inoltre recentemente è stato siglato un accordo con Evolve, società che si occupa dello sviluppo e della gestione di siti di e-commerce per le aziende. Sarà quindi online il nuovissimo e-shop di The Bridge a partire da fine luglio.

thebridge.it


La strategia retail internazionale di The Bridge ha fatto e farà dunque particolarmente riferimento ai Paesi del Nord Europa, come Germania e Regno Unito. In queste nazioni, il brand è presente con corner personalizzati all'interno di numerosi punti vendita. In Germania, presso department store quali Kauf Des Westens a Berlino o Karstadt ad Amburgo e Monaco, mentre 2 corner sono stati realizzati in Olanda. Nel Regno Unito, il marchio The Bridge è distribuito anche presso il department store Harrods.

Sempre a Londra (in Margaret Street) si trova inoltre uno showroom direzionale, punto di riferimento per la rete commerciale dal punto di vista mondiale, che si affianca agli altri 10 showroom diffusi in Italia, trainati da quello milanese di portata più internazionale di Via Manzoni 9, in pieno Quadrilatero.

Uno store The Bridge


Nel centro direzionale di Scandicci, dove sono impiegati circa 100 dipendenti, si concentra l’attività gestionale e organizzativa, lo sviluppo prodotto e la logistica de Il Ponte, mentre di recente la capacità produttiva aziendale è stata implementata integrando nel processo produttivo nuovi stabilimenti, acquisiti nell’Est Europa, per un indotto di circa 1.000 dipendenti.

Gianluca Bolelli

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.