×
1 331
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
Pubblicato il
18 lug 2011
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

The Brandery: futuro incerto

Pubblicato il
18 lug 2011

Una certa delusione. E una grande frustrazione. Sono le sensazioni che hanno provato gli espositori interpellati al termine dell'ultima edizione del salone The Brandery, svoltosi dal 13 al 15 luglio a Barcellona, ritrovatisi nel solo padiglione 8 della Fira del capoluogo catalano (contro i due padiglioni delle altre edizioni). La prima critica che hanno mosso: la mancanza di offerta, vale a dire i soli 145 marchi annunciati, rispetto ai 200 di luglio 2010 e ai 147 dello scorso gennaio.

The Brandery
La moda femminile era molto rappresentata (Foto: The Brandery)

La cifra riflette poi delle realtà ben diverse; da una parte c'erano marchi alla ricerca di clienti retailer, dall'altra ve ne sono stati diversi che hanno progettato uno stand “vetrina”, come l'azienda spagnola di grandi magazzini El Corte Ingles. Tra i francesi per esempio, il numero di brand presenti è notevolmente diminuito in un solo anno. Secondo Martine Marruchi, la capo-progetto, Ubifrance ha finanziato questa volta la presenza di 13 marchi, contro i 25 della sessione di luglio 2010 e i 15 di quella di gennaio scorso. Tra i francesi presenti, Cop.Copine, le sneaker di Faguo, Hotel Manufacture, Carling, ecc.

La seconda critica riguarda l’apertura al pubblico di questa edizione, che evidentemente non è stata del tutto apprezzata e capita da parte dei professionisti che esponevano. Tanto più che è stata corredata da iniziative di animazione molto rumorose, che talvolta arrivavano perfino a disturbare o impedire la comunicazione all'interno degli stand.

Infine, diversi espositori si sono rammaricati dal basso numero di buyer intervenuti, che tra l'altro sono venuti quasi totalmente dalla Catalogna. L’organizzazione del salone ha comunicato la presenza di 15.500 professionisti. Erano 16.500 secondo gli stessi organizzatori nel luglio 2010. E un po' meno nell'ultima sessione di gennaio.

The Brandery
Le animazioni per il grande pubblico non sono state sempre molto capite o accettate (Foto: The Brandery)

Molti espositori, soprattutto fra i nuovi, come il giovane brand francese maschile Paul Stragas, hanno in compenso apprezzato le operazioni di speed dating organizzate dal salone tra vari gruppi di buyer internazionali e diversi espositori.

Al di là delle mere cifre, molti espositori si definiscono preoccupati ed esprimono perplessità sul futuro di questa manifestazione, alla quale comunque dicono di essere affezionati. E' quasi con rammarico che alcuni di loro hanno messo in discussione la loro partecipazione futura.

Per la Fira di Barcellona ci sarà un altro seguito, il quale peraltro è già stato messo in calendario dal 25 al 27 gennaio 2012. Senza alcun dubbio, ci vorranno molti buoni argomenti per convincere tanti fra gli espositori di questa sessione a ritornare e per trovarne altri. Anche con il sottofondo della magia di una città e di una location che incanta sempre, e questo al di là dell'appuntamento di The Brandery in sé.

Jean-Paul Leroy (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.