×
1 295
Fashion Jobs
TBD EYEWEAR
Creative Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Accessori Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Loss Prevention Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
AZIENDA RETAIL
Marketing Director
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Quality Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
FOURCORNERS
Sales Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Sales Manager Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
RANDSTAD ITALIA
Art Director - Beni di Lusso e Gioielli
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Junior Trademark Attorney
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
E-Commerce Specialist - Settore Fashion &Amp; Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
ESSE-M STUDIO
Plant Quality Manager Settore Tessile
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
Logistic Manager
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
HR Organization Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
DEDAR
Trade Marketing Manager
Tempo Indeterminato · APPIANO GENTILE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Health & Safety Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Amministrazione
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Senior Creative Strategist
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Product Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
31 mar 2017
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Tally Weijl acquista 69 negozi di Mim e quadruplica il suo network

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
31 mar 2017

Con decisione del Tribunale commerciale di Bobigny, comunicata lo scorso 28 marzo, l’azienda svizzera di moda femminile Tally Weijl ha comprato 69 dei 270 negozi dell’insegna francese Mim, in amministrazione controllata dal novembre del 2016. Un’operazione che permette al marchio elvetico di quadruplicare la dimensione del suo network di negozi in Francia, che oggi può contare solamente su 16 unità.

Il concept di negozio di Tally Weijl è dominato dal colore rosa brillante - Tally Weijl


“Acquistando queste boutique Mim, Tally Weijl fa un bel colpo e coglie l'opportunità unica di rafforzare in modo significativo la sua presenza in Francia”, si rallegra Beat Grüring, il Presidente e Direttore Generale della società lanciata nel 1984. I negozi acquistati saranno progressivamente trasformati con il concept Tally Weijl a partire da aprile.
 
Il dirigente ha sottolineato le somiglianze che secondo lui esistono tra i clienti dei due marchi. Tally Weijl trarrebbe “vantaggio dal fatto che il profilo-tipo della cliente storica di Mim sia, in termini di età, di budget e di gusto per la moda, sostanzialmente simile a quello della cliente di Tally Weijl”, precisa la catena di fast fashion con sede a Basilea.

“Queste boutique possiedono per noi un interesse evidente, perché noi siamo convinti che le clienti storiche di Mim si ritroveranno perfettamente nella nostra offerta e diventeranno delle clienti Tally Weijl”, aggiunge Beat Güring.
 
Il brand si presenta come “marchio di moda con un tocco d’impertinenza, rivolto alle giovani donne sicure di sé, e punta in partcicolare alla fascia di età 15-25 anni. La consumatrice-tipo di Mim, secondo molti dipendenti della catena divetata di proprietà di un gruppo di Hong Kong nel 2014, si troverebbe più nella fascia d’età dei 18-40 anni.

Collezione primavera-estate 2017 - Tally Weijl


Da un punto di vista geografico, i punti vendita Mim acquistati sono situati in maggioranza nella parte Est della Francia, anche se altri indirizzi sono distribuiti in tutto il Paese. Diventeranno così ad insegna Tally Weijl le boutique Mim di Albertville, Annemasse, Chambéry, Beaune, Charleville-Mézières, Besançon, Vesoul, Béziers, Poitiers, Saint-Lô, Bordeaux, Marsiglia, Gap, Rodez e Saint-Nazaire. Nell’Ile-de-France, il marchio svizzero acquisterà una sola unità, il negozio di Vigneux-sur-Seine. L’azienda precisa poi che manterrà i 279 dipendenti di questi negozi.
 
Eppure, questa vivace accelerazione in Francia contrasta con le recenti decisioni prese dalla catena svizzera. Nell’estate del 2016, la società aveva deciso di rimpatriare a Basilea una parte delle sue attività francesi, in particolare lo studio creativo situato nella capitale francese. “Quindici persone sono state licenziate, e altre hanno dato spontaneamente le dimissioni, mentre venticinque collaboratrici dovrebbero lasciare Parigi per occupare un posto nella città renana”, specificava La Tribune de Genève lo scorso settembre.

Fondato da Tally Elfassi-Weijl, che supervisiona il team creativo da più di 30 anni, il marchio impiega oltre 3.400 persone e controlla 900 negozi (fra diretti e franchising) distribuiti in circa 40 nazioni. Sempre secondo il quotidiano elvetico, il fatturato complessivo della società ha accusato una diminuzione di oltre l’11% in tre anni, arrivando a 399 milioni di franchi svizzeri nel 2015 (pari a circa 372 milioni di euro).

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.