×
1 212
Fashion Jobs
DOLCE & GABBANA
Sales Manager - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENCIAL
Cost Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
28 giu 2011
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Supergroup: vari progetti di flagship in Europa continentale

Pubblicato il
28 giu 2011

Mentre a metà giugno una voce che circolava insistente nella City di Londra vedeva Abercrombie & Fitch come prossimo acquirente di Superdry, Supergroup, la casa madre del marchio britannico, smentiva tali congetture. L’incostanza del corso delle azioni dell'azienda, con variazioni considerevoli alla minima notizia contraria, inquieta gli analisti britannici. In un anno, il valore di una sua azione è più che raddoppiato, prima di ricadere oggi al suo livello di giugno 2010. Cosicché, le stime rafforzano le ambizioni di crescita di fatturato dell'azienda, ma non prevedono un incremento della sua redditività.

Supergroup
Supergroup vuole convincere tutti della sua stabilità - Foto: Supergroup

Per lottare contro quest'immagine di gruppo in stallo, Julian Dunkerton, PDG di Supergroup ha reso note le ambizioni della società in occasione di un incontro con gli azionisti e gli analisti svoltosi il 20 giugno, nel corso del quale ha approfittato per annunciare l’apertura entro la fine dell'anno del flagship londinese su Regent Street, al posto di quello di Austin Reed. "Il potenziale dei nostri marchi perdura, sia in Gran Bretagna che all'estero, dove vediamo delle possibilità non sfruttate e dove l'acquisizione di CNC (il distributore per il Benelux e la Francia acquistato a febbraio 2011, ndr) ci permette già di accelerare la nostra crescita. Abbiamo una visibilità sul nostro programma di sviluppo per la prima parte dell'anno e siamo sempre fiduciosi di poter raggiungere i nostri obiettivi di aperture di boutique per quest'anno".

Così, in Gran Bretagna il gruppo, che ha ottenuto un volume d'affari di 268 milioni di euro nel suo esercizio 2011, prevede di aprire quest'anno una ventina di store Cult e Superdry, la maggioranza dei quali prima delle feste di fine anno. Il gruppo gestisce 61 negozi in proprio e 70 in concessione e stima di poter contare a breve termine su 150 boutique sul mercato britannico.

Ma Supergroup ha annunciato anche in modo perentorio che le sue ambizioni di sviluppo internazionale passano attraverso internet, canale che rappresenta l'8% delle proprie vendite, oltre che attraverso inaugurazioni di negozi. Questi ultimi, sulla falsariga dei loro omologhi britannici, beneficeranno dei prodotti di fast-fashion disponibili a partire da luglio. Supergroup si baserà dunque sull'apertura di una cinquantina di franchising in quest'annata, la maggioranza dei quali in Europa. Inoltre, per rafforzare la rete, l'azienda intende anche, attraverso la sua filiale Supergroup Europa, creare delle boutique in proprio. La Germania e la Francia, i suoi mercati esteri più importanti, dovrebbero vedere nascere dei flagship entro i prossimi 12-18 mesi.

Le boutique Superdry sono organizzate su spazi che vanno fino a 200 metri quadrati, ma il suo flagship di New York occupa più di 550 metri quadrati di superficie di vendita. Il gruppo ha affidato a Jones Lang LaSalle la ricerca delle location più idonee. Uno sviluppo internazionale che così realizzato dovrebbe permettere al gruppo di attraversare più serenamente la crisi del retail che si sta verificando sul suo mercato interno.

Olivier Guyot (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.