×
1 275
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
AFP
Pubblicato il
29 apr 2014
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Shiseido punta su una crescita del 50% dell'utile netto nel 2014-2015

Di
AFP
Pubblicato il
29 apr 2014

Il gruppo giapponese di cosmetici Shiseido prevede di aumentare l'utile netto di quasi la metà nel 2014-2015, dopo essere tornato in positivo nell'esercizio precedente grazie al deprezzamento dello yen.

Shiseido è ambizioso per il suo esercizio in corso. Foto: Shiseido


Nell'esercizio che va dal 1° aprile 2014 al 31 marzo 2015, Shiseido si attende un utile netto di 38 miliardi di yen (270 milioni di euro al tasso di cambio attuale), il 45% in più in un anno. Il suo utile operativo potrebbe invece diminuire del 15%, a 42 miliardi di yen, e il suo fatturato decrescere del 2,4%, a 780 miliardi di yen (5,5 miliardi di euro).

I ricavi del Gruppo potrebbero soffrire a causa di vari fattori: la vendita dei marchi francesi Decléor e Carita al gruppo francese L'Oréal si tradurrà in una diminuzione del fatturato, e il volume d'acquisto dei prodotti cosmetici potrebbe diminuire in Giappone, a causa dell'aumento della tassa sui consumi scattato il 1° aprile 2014.

Tuttavia, Shiseido si attende un miglioramento dei ricavi nelle Americhe, in Cina e negli altri Paesi emergenti, e punta anche sugli effetti favorevoli dei tassi di cambio per compensare la situazione, e forse anche per ottenere qualcosa in più del previsto. Il mancato ripresentarsi delle perdite eccezionali registrate nell'esercizio in corso permetterà inoltre di aumentare il reddito netto.

Nel corso dell'esercizio precedente (aprile 2013-marzo 2014), il gruppo ha registrato un utile netto di 26 miliardi di yen (190 milioni di euro al tasso di cambio medio del periodo), dopo un esercizio 2012-2013 segnato da costi di ristrutturazione importanti sostenuti per la sua controllata americana Bare Escentuals, che hanno fatto precipitare i suoi conti in rosso.

Nell'esercizio appena terminato, Shiseido non ha subito questo impatto e i suoi conti hanno altresì approfittato del forte deprezzamento dello yen (circa di un quarto rispetto all'euro, come anche rispetto al dollaro). Con questa evoluzione dei tassi di cambio, causata dall'allentamento della politica monetaria della Banca del Giappone, il gruppo nipponico ha ottenuto più ricavi dalle sue attività all'estero quando ne ha convertito il prodotto in yen.

Questo effetto meccanico ha permesso di migliorare il prodotto di vendite altrimenti più o meno stabili, sia in Giappone che all'estero.

Il suo utile operativo è quasi raddoppiato, a circa 50 miliardi di yen, e il suo fatturato è cresciuto del 12,4%, a 762 miliardi di yen.

Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: AFP

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.