×
1 816
Fashion Jobs
WP LAVORI IN CORSO SRL
Help Desk it_applicativi
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
RODGY GUERRERA AND PARTNERS
Head of Style Coordinator And R&D Kidswear
Tempo Indeterminato · MAROSTICA
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Packaging Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CITIZENS OF HUMANITY
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BANANA MOON
Direttore (Direttrice) Industriale
Tempo Indeterminato · MONACO-VILLE
RANDSTAD ITALIA
Head of Marketing Communication & PR
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Head of Advertising And Digital Production
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
DOLCE & GABBANA
Sales Manager - Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Data Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Vietnam
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager - Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Head of Production
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Site Management Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ELENA MIRO'
Head of Merchandising & Buying
Tempo Indeterminato · ALBA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
PATRIZIA PEPE
Digital Adversiting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
Pubblicato il
8 mag 2013
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Sergio Tacchini diventa brand company e parte con la prima licenza

Pubblicato il
8 mag 2013

Sergio Tacchini cambia pelle. La storica azienda italiana di abbigliamento sportivo, acquisita nel 2007 dall’imprenditore e investitore cinese Billy Ngok, si è trasformata in una “brand company”. La nuova proprietà aveva annunciato l’anno scorso la sua intenzione di non occuparsi più di produzione e di distribuzione per dedicarsi solo alla gestione del brand e rilanciarlo a livello mondiale attraverso accordi con società licenziatarie. In quest’ottica lo scorso settembre il marchio ha siglato un accordo pluriennale con l’agenzia di marketing americana IMG, incaricandola di trovare nuove licenze.

Sergio Tacchini
La celebre polo "1966"

Il primo accordo di licenza definito è partito con l’autunno/inverno 2013-14. È stato concluso con la società francese Sport Fashion Distribution del gruppo Sport Finance, basato a Nantes, che distribuisce tra gli altri il marchio Kappa.

Il contratto, di una durata iniziale di 4 anni, affida alla società francese la distribuzione delle collezioni di abbigliamento a marchio Sergio Tacchini in Francia, Spagna, Portogallo, Belgio e Svizzera. Sport Fashion Distribution gestirà inoltre sourcing e produzione. Per il solo mercato francese l’obbiettivo è di passare dagli attuali 150 clienti multimarca a 600/700.

Questo il primo tassello per il rilancio della griffe italiana, che sta finalizzando un piano di ristrutturazione in vista di riorganizzarsi nella sua nuova veste di “brand company”. Fondato nel 1966 dal campione di tennis Sergio Tacchini, il marchio ha saputo fin dall’inizio impostare una strategia vincente di marketing legandosi all’immagine dei grandi campioni dello sport come John McEnroe e Pete Sampras. Ma con la crisi dei mercati è diventato sempre più difficile per la società far fronte ai colossi Nike e Adidas.

Sergio Tacchini ha vestito campioni come John McEnroe


In questo contesto di nuovo profilo aziendale si stanno definendo profondi cambiamenti per la società. La sede di Sergio Tacchini verrà mantenuta in Italia a Bellinzago Novarese, in Piemonte, dove dovrebbero continuare le attività marketing e l’ufficio stile. Tuttavia, secondo i sindacati, è in discussione il destino di 42 dipendenti su 55. Questi ultimi si sono visti concedere lo scorso febbraio la cassa integrazione per altri sei mesi. Invece, dovrebbero essere chiusi i 13 negozi monomarca e i 6 outlet che il marchio conta in Italia.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.