×
1 327
Fashion Jobs
BURBERRY
IT Project Manager
Tempo Indeterminato ·
BURBERRY
District Manager Outlets Northern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
28 mag 2012
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Ralph Lauren si riposiziona in Cina

Pubblicato il
28 mag 2012

Ralph Lauren rivede la propria strategia sulla Cina. "Stiamo operando un profondo riposizionamento del nostro marchio nella Cina interna", ha dichiarato il Presidente e Chief Operating Officer del gruppo, Roger Farah, alla conferenza di presentazione dei risultati. L’attività di Ralph Lauren in Cina fa guadagnare all'azienda meno di quello che genera la sua presenza in Giappone, che rappresenta oltre la metà delle vendite del gruppo in Asia. Nel periodo dei dodici mesi precedenti il 31 marzo 2012, il gigante americano ha chiuso 95 dei suoi punti vendita, che rappresentano secondo il suo titolare il 60% della sua rete locale. "Nel rivedere la nostra strategia di implementazione in Cina con un'identità più appropriata, crediamo di poter così sfruttare tutte le possibilità per costruire la nostra crescita", ha spiegato Roger Farah.


Ralph Lauren autunno-inverno 2012/2013. Foto: PixelFormula
Prossima tappa: l’apertura di 15 store cinesi nel 2013, a Pechino, Shanghai e Hong Kong, in location di spicco "adiacenti ai marchi di lusso di fama mondiale", spiega il dirigente. "Nei prossimi tre anni, apriremo circa 60 negozi nella Cina interna e ad Hong Kong", ha dichiarato Roger Farah. Il gruppo conta in questo modo di attirare il cliente cinese nel suo Paese, ma anche in tutto il mondo durante i suoi viaggi, specialmente quelli effettuati in Europa. Il che potrebbe potenzialmente aumentare ancora le vendite dei marchi del gruppo su scala mondiale. Tanto più che, sul Vecchio Continente, pur definendosi fiducioso sul lungo termine, il gruppo Ralph Lauren preferisce essere prudente riguardo all'outlook sul 2013, esercizio durante il quale la crescita dell'utile dovrebbe essere "ad una sola cifra", dice Farah.

Florent Gilles (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.