×
1 275
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
10 giu 2012
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Quiksilver vede ridursi i propri margini

Pubblicato il
10 giu 2012

Al termine di questo secondo trimestre, Quiksilver sorride solo in una delle sue regioni. Si tratta della zona Asia-Pacifico, dove il gruppo vede progredire il suo fatturato netto del 24% prima del tasso di cambio. Dopo la conversione in dollari, il dato arriva a un +27% rispetto allo stesso periodo di un anno prima e raggiunge i 74 milioni di dollari USA (59 milioni di euro). L’area Asia-Pacifico vede pure diminuire radicalmente le proprie perdite (-4 milioni contro i -81 milioni dell'anno scorso).


A livello europeo, il gruppo attribuisce l'incremento delle proprie vendite alla crescita del brand DC. Immagini: DC

A livello globale, il gruppo registra una progressione del 5% del giro d'affari prima del tasso di cambio, a 492 milioni di dollari USA (395 milioni di euro). Il mercato americano registra un aumento del 5%, a 221 milioni di dollari.

La direzione europea ha riscontrato che le sue vendite sono state trascinate dal brand DC, oltre che dai suoi siti internet. Secondo il Management del Vecchio Continente: "Il margine commerciale si è ridotto, passando da un record del 60,6% nei primi sei mesi dell'esercizio 2011 al 57,8% sullo stesso periodo del 2012, in linea con le attese. Il tasso di copertura sul dollaro è stato meno favorevole dell'anno precedente e le pressioni inflazionistiche sui costi delle materie prime e della mano d'opera sono state solo parzialmente trasferite ai clienti. Lo stretto controllo delle spese generali, la chiusura di alcuni negozi non redditizi dall'inizio dell'esercizio 2010 e i massicci investimenti nell'e-commerce sono i principali fattori per il mantenimento di un elevato livello di redditività".

La redditività è chiaramente la spina nel fianco del gruppo, in quanto, mentre il fatturato rimane in crescita, essa si sta erodendo. Il margine lordo internazionale cala dal 54,8 al 49,2%. Se si guarda all'attività europea, dopo il tasso di cambio, in questo secondo trimestre l'utile operativo alla fine è andato a calare dagli oltre 43 milioni di dollari dell'anno scorso ai meno di 26 milioni quest'anno.

Anche negli Stati Uniti l'utile operativo è in calo, dai quasi 18 milioni di dollari dell'anno scorso ottenuti nel secondo trimestre, si è arrivati a meno di 9 milioni quest'anno.

Robert McKnight, PDG di Quiksilver, si aspetta nella seconda metà del 2012 una concretizzazione degli sforzi e dei sacrifici sostenuti nel terzo trimestre 2011: “Stiamo cominciando a consegnare per l'attesissima stagione Back to school, in particolare per DC. Ci aspettiamo anche di ridurre gli stock e prevediamo una stagione autunnale proficua”, ha dichiarato l'AD. Ma, dato che le condizioni meteorologiche hanno disturbato l'attività di Quiksilver e Roxy nel primo semestre, bisognerà contare su un clima mite per confermare queste buone intenzioni.

Olivier Guyot (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.