×
1 377
Fashion Jobs
BURBERRY
IT Project Manager
Tempo Indeterminato ·
BURBERRY
District Manager Outlets Northern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
1 dic 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

PVH fa meglio del previsto nel terzo trimestre del 2017

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
1 dic 2017

Il gruppo statunitense PVH ha superato le attese nel terzo trimestre del proprio esercizio fiscale 2017, chiuso a fine ottobre, grazie alle solide performance dei marchi Calvin Klein e Tommy Hilfiger. Buone prestazioni, che hanno permesso al gruppo di abbigliamento di rivedere al rialzo le previsioni annue.

PVH punta a veder crescere il proprio volume d'affari del 7% nel 2017. - Facebook: Calvin Klein


Considerando tutti i marchi nel loro insieme, PVH ha reso noto di aver registrato ricavi trimestrali per 2,36 miliardi di dollari (2 miliardi di euro), vale a dire il 5% in più dello stesso periodo dell’anno scorso. Il margine lordo del periodo è arrivato a 1,3 miliardi, contro gli 1,19 miliardi di un anno prima. L’utile al lordo di interessi e imposte fa un balzo in un anno da 198 milioni a 281 milioni di dollari, e l’utile netto da 126,1 a 238,7 milioni.
 
Nel dettaglio, il fatturato del marchio Calvin Klein è cresciuto del 6%, per raggiungere i 943 milioni di dollari (795 milioni di euro). Mentre le sue vendite all’estero sono aumentate del 20%, a 467 milioni di dollari (394 milioni di euro) nel 3° trimestre, i ricavi nordamericani del brand sono diminuiti del 5%, a 476 milioni di dollari (401 milioni di euro). Il CEO di PVH, Emanuel Chirico, in un comunicato ha dato la colpa di quest’ultimo dato ai “disastri naturali, che hanno chiaramente determinato conseguenze negative sui nostri affari in America del Nord”.

Nello stesso periodo, le vendite di Tommy Hilfiger sono cresciute del 10%, arrivando a 1 miliardo di dollari (843 milioni di euro). I ricavi internazionali dell’etichetta casual-chic hanno mostrato una crescita del 16%, fino a 609 milioni di dollari (513 milioni di euro), contro il misero +2% in Nord America (410 milioni di dollari, pari a 346 milioni di euro).
 
“Continuiamo a superare il nostro piano per il 2017, e questo malgrado ulteriori investimenti nel marketing, grazie soprattutto ai buonissimi risultati di Calvin Klein e di Tommy Hilfiger, e ai buoni rendimenti del nostro portafoglio marchi in generale”, ha aggiunto Chirico.
 
L'unico lato negativo è la divisione ‘Heritage Brands’ (Speedo, Arrow, Van Heusen...) che registra nuovamente un calo delle vendite del 7%, a 396 milioni di dollari. Nonostante questa controprestazione, il gruppo PVH punta comunque ad ottenere una crescita di fatturato del 7% nel 2017.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.