×
768
Fashion Jobs
CAMICISSIMA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Impiegato/a Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · MERATE
DELL'OGLIO
Resident Seller
Tempo Indeterminato · PALERMO
BRAMA SRL
Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
JD SPORTS FASHION PLC
HR & Payroll Advisor - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
OFF-WHITE C/O VIRGIL ABLOH
Franchising Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Network & Security Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
CONFIDENZIALE
Sistemista IT
Tempo Indeterminato · LUGANO
NEIL BARRETT
IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
INTICOM
Digital Media Manager
Tempo Indeterminato · GALLARATE
FOURCORNERS
Product Marketing Manager - Fragranze
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Logistic And Customer Service Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Developer
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Commerciale Senior
Tempo Indeterminato · CREMONA
MIROGLIO FASHION S.R.L.
Digital Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
SLOWEAR SPA
Retention Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Omnichannel Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
14 apr 2017
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Puma perde il primo round della battaglia legale contro Forever 21

Pubblicato il
14 apr 2017

Dopo aver citato in tribunale l'insegna di fast fashion Forever 21 accusandola di aver copiato alcuni modelli della collezione Fenty firmata da Rihanna, Puma ha perso il primo round della battaglia legale che la oppone al marchio statunitense.

Una delle calzature di Forever 21 oggetto del contendere - Forever 21


Le richieste avanzate inizialmente dalla casa tedesca erano in relazione al riconoscimento del brevetto di tre modelli di calzature (la "Fur Slide", la "Bow Slide" e la popolarissima "Creeper"), e alla violazione dei diritti di copyright e trademark effettuata dal marchio di abbigliamento e accessori per donne, uomini e adolescenti fondato nel 1984 a Los Angeles da Do Won Chang e sua moglie Jin Sook Chang.
 
Mentre le calzature "incriminate" firmate Puma sono vendute al pubblico ad un prezzo che oscilla tra gli 80 e i 100 dollari, quelle prodotte da Forever 21 costano meno di 25 dollari. L’azienda di activewear tedesca ha richiesto di ricevere parte dei profitti delle scarpe vendute, oltre all'applicazione di un ordine restrittivo e al conseguente ritiro delle scarpe dai negozi Forever 21.

La richiesta, però, non è stata accolta dal giudice Philip S. Gutierrez, della corte americana del Central District della California, perché “Puma non ha presentato prove sufficienti per giustificare il provvedimento richiesto”.

Forever 21 potrà quindi (per il momento) continuare a vendere le scarpe incriminate. Comunque, si tratta solo di un primo grado di giudizio: il processo che dovrà stabilire se Forever 21 dovrà o meno pagare i danni a Puma deve ancora essere celebrato.

Versione italiana di Patrizia Franzese

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.