×
1 327
Fashion Jobs
BURBERRY
IT Project Manager
Tempo Indeterminato ·
BURBERRY
District Manager Outlets Northern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
19 gen 2015
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pringle of Scotland: tanti progetti per i 200 anni

Pubblicato il
19 gen 2015

Il 2015 segna l’anniversario dei 200 anni di Pringle of Scotland, uno dei nomi più antichi dello Scottish Border, il distretto dove nasce l’industria della maglieria britannica. L’azienda, fondata nel 1815 da Robert Pringle, inizialmente produceva calze e maglieria intima. Ben presto ha saputo trasformarsi in uno dei primi produttori di maglieria di lusso del mondo, in grado di estendere la sua presenza in Europa, Stati Uniti e Giappone durante il XIX e il XX secolo, arrivando a produrre oggi un total look di abbigliamento e accessori, sia per uomo che per donna.

Pringle of Scotland, AI 2015/16


A Pringle si deve anche la creazione del famoso "Argyle Pattern", l’inconfondibile motivo a rombi che rappresenta la cifra distintiva della maison e che venne immediatamente adottato dal Duca di Windsor e dall’alta società del tempo. La casa scozzese tradusse inoltre la combinazione di cardigan e pullover a girocollo, indossati sui campi da golf, nell’immortale “Twin-Set”, che ricevette la sua consacrazione nei salotti più esclusivi e che, abbinato all’immancabile filo di perle, divenne un’icona del classico “british style”.

Incontrato da FashionMag.com in occasione di Pitti Uomo 87, il brand britannico ci ha rivelato che la futura strategia di espansione retail punterà sulla Cina e sugli USA. Per ora, in America Pringle of Scotland non ha alcun negozio, ma ha aperto uno showroom a New York a dicembre 2014. Il piano di sviluppo non mancherà comunque d'interessare il Regno Unito, in cui il brand controlla attualmente 7 negozi di proprietà.

"Apriremo altri 2-3 store nel biennio 2015-2016, uno dei quali sarà a New York, se troviamo la location che vogliamo, per poi passare a Chengdu e Shanghai, in Cina, oltre a un opening a Macao", afferma un portavoce del brand.

Pringle of Scotland, AI 2015/16


"In Francia e Italia stiamo lavorando molto bene con i department store, inoltre, dopo alcuni recenti cambiamenti nel design le nostre collezioni si sono ulteriormente rinforzate con il lancio, a ottobre 2014, della piccola pelletteria e delle borse per uomini e donne. Il 60% della nostra offerta è al momento rappresentato da maglieria e maglioni per uomo e donna, dove uomo e donna pesano per il 50% ciascuno sul dato", continua il portavoce.

Nel frattempo, una serie di progetti legati al brand caratterizzerà l’anno in corso, andando a rafforzare le origini di Pringle of Scotland attraverso le celebrazioni dei 200 anni. Eccone l'elenco.

"Deconstructed": la prima esperienza interattiva in grado di customizzare la maglieria. Si tratta di una piattaforma digitale per promuovere la manifattura scozzese che permetterà di selezionare materiali, colori, forma per il proprio originale capo Pringle.

"Albert Watson": l’iniziativa scaturirà in una serie di collaborazioni. La nuova campagna dell’anniversario vedrà come protagonisti gli scozzesi Stella Tennant, David Shrigley, la fondatrice del fashion festival di Edimburgo Anna Freemantle e l’artista Robert Montgomery. Insieme all’attore Luke Treadaway, questi talenti sono stati catturati dall’obiettivo del leggendario fotografo scozzese Albert Watson.

"Knitwear | Movement": una collaborazione con la compagnia di ballo Michael Clark Dance Company. Saranno realizzati alcuni film dedicati al brand per l’esibizione "Fully Fashioned".

Pringle of Scotland, AI 2015/16


"London Fashion Week": l’evento principale dell’anniversario si terrà nuovamente alla Serpentine Gallery di Londra, mentre la Serpentine Sackler Gallery sarà dedicata alla sfilata donna.

"Fully Fashioned Exhibition: The Pringle of Scotland Story": sarà uno degli appuntamenti più importanti dell’anno. La mostra "Fully Fashioned", in collaborazione con il National Museum of Scotland, ripercorrerà tutta la storia del brand attraverso le lenti del curatore Alistrair O’Neil. L’esposizione sarà presentata in anteprima durante la settimana della moda di febbraio, presso la serpentine Gallery di Londra e sarà aperta al pubblico al National Museum of Scotland di Edimburgo ad aprile 2015 (dal 10 aprile al 16 agosto), per poi spostarsi in USA e Asia.

Il marchio (recentemente approdato in Cina), grazie ai disegni del suo attuale stilista, l'italiano Massimo Nicosia, ha ormai rotto con le regole classiche di maglieria e lana, ed è diventato un vero e proprio brand di capi da “esterno”.

Gianluca Bolelli ed Elena Passeri

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.