×
1 375
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
Pubblicato il
4 nov 2015
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Primark: le vendite annuali crescono del 13%

Pubblicato il
4 nov 2015

Mentre le vendite della sua casa-madre perdono colpi, Primark ha continuato a crescere nell'esercizio annuale chiusosi il 12 settembre. Le vendite dell'insegna irlandese sono aumentate del 13% a tasso di cambio costante, e dell'1% a perimetro comparabile, con la sua superficie di vendita che è aumentata del 9% in un anno.

Primark


“Dopo i risultati eccezionali dello scorso anno, assistiamo a un ritorno su livelli più normali”, indica il rapporto annuale, che ricorda anche come “l'emozionante espansione di Primark è davvero a buon punto, con l'aggiunta di circa un milione di piedi quadrati di superficie di vendita, l'opening del nostro primo negozio negli Stati Uniti, e l'annuncio dell'arrivo in Italia l'anno prossimo”.

Il “ritorno alla normalità” delle vendite e i numerosi investimenti effettuati sulla rete internazionale hanno portato ovviamente ad una contrazione del margine operativo, che è stato del 12,6% nell'esercizio, contro il 13,4% di un anno prima.


La casa madre del brand, la British Food Associated, ha registrato buonissime performance sui mercati francese, spagnolo, portoghese e irlandese, mentre il Regno Unito ha mostrato vendite in comparabile “positive”. Nei Paesi Bassi e in Germania, il solido programma di aperture di nuovi negozi che è stato implementato ha automaticamente ridotto le vendite realizzate negli indirizzi preesistenti.

“Abbiamo intenzione di mantenere gli investimenti previsti di fronte alle opportunità di espansione, soprattutto per Primark”, puntualizza il presidente di BFA, Charles Sinclair. “Tuttavia, gli importanti movimenti dei tassi di cambio l'anno passato, e soprattutto l'indebolimento dell'euro e delle valute dei marchi emergenti, avranno una significativa influenza sui risultati del prossimo anno. Al ritmo attuale, l'impatto del cambio sarà a un livello simile a quello dell'anno scorso, ma l'impatto transazionale sarà maggiore, e sensibile principalmente per Primark e British Sugar”.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.