×
1 507
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Europe Man Rtw Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FACTORY SRL
Responsabile di Linea Maglieria
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
AZIENDA LEADER NEL SETTORE LUXURY GOODS
Global Retail CRM Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
MANDARINA DUCK
Ecommerce Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Espansionista Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Manovia Montaggio
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CMP CONSULTING
E-Commerce e Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · SAN GIOVANNI LA PUNTA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Moda
Tempo Indeterminato · PADOVA
RETAIL SEARCH SRL
Back Office Commerciale - Customer Service Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Control Project Lead & Analyst
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta Human Resources Generalist (Creative Talents)
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
RETAIL SEARCH SRL
Direttore Boutique Lusso Firenze
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Learning & Development Specialist
Tempo Indeterminato ·
JIMMY CHOO
Stock Controller
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
PVH ITALIA SRL
E-Commerce Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Account Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
21 feb 2013
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Première Vision Pluriel: successo per l'appuntamento francese

Pubblicato il
21 feb 2013

Première Vision Pluriel ha chiuso la sua edizione il 14 febbraio scorso in un clima d’ottimismo generale. Con oltre 58.000 operatori del settore tessile (+5,8% rispetto a febbraio 2012) e 1.742 espositori internazionali. Gli organizzatori dei vari saloni si mostrano soddisfatti, dato che questa edizione si svolgeva in una congiuntura difficile, causa problemi meteorologici per le costanti intemperie invernali, e date molto vicine o sovrapposte al capodanno cinese e al carnevale brasiliano.

Première Vision


Première Vision e Expofil, con rispettivamente 734 e 42 espositori, sono stati visitati da 44.139 professionisti. Un incremento del 3% rispetto ai 43.278 di febbraio 2011, sessione contraddistinta da un calo del 4,1%. Nonostante la diminuzione dei visitatori cinesi (-23%) e brasiliani (-14%), per le ragioni elencate sopra, l'edizione ha comunque registrato un 73% di visitatori esteri.

Tra i mercati più attivi, si nota soprattutto un aumento dell’affluenza giapponese (+10%) e americana (+14%). Ma anche l’Unione Europea ha risposto positivamente, con un'affluenza in aumento del +2,4%. La sorpresa proviene dai visitatori italiani (+11,2%) e spagnoli (+9,7%) nonostante l’economia molto incerta di queste nazioni. Dall’altra parte, l’Europa dell’Est conferma una presenza sempre più crescente, con un aumento del 10,3%, con Russia (+10%), Ucraina e Moldavia ai primi posti. Nel resto del mondo, l’India ha ottenuto un +23% di visitatori.

Indigo


Per Indigo, l'aumento dell'1,7% dell'anno scorso si conferma quest'anno, con un’affluenza in aumento del +1,58% rispetto all’edizione di febbraio 2012. Quest’ultima edizione del salone del disegno e della creazione tessile dimostra ancora una volta l’importanza del disegno nell’industria della moda e afferma il salone come punto di riferimento in questo ambito accogliendo oltre 14.000 visitatori (fra marchi di moda, creatori, distributori, oltre a stampatori e tessitori), a fianco dei 179 espositori, uffici studi di disegni e disegnatori free-lance. Altro segno di ripresa economica, il forte aumento dei visitatori in provenienza dai saloni concomitanti ad Indigo e soprattutto di Première Vision (+12% rispetto a febbraio 2012). Gli stampatori, i tessitori di jacquard presenti al salone di abbigliamento rappresentano l’11% dei visitatori di Indigo. Un ritrovato impulso della stampa e il disegno tessili che si spiega anche con lo sviluppo crescente della stampa digitale.

I visitatori internazionali presenti a Indigo durante i 3 giorni a Parigi-Nord Villepinte sono stati il 75,2%. Tra i mercati più dinamici, si nota la presenza dei grandi paesi europei, il Regno-Unito, grande consumatore di stampati al primo posto e la Francia (+2,5%) L’Italia, sempre fedele, registra un aumento del 4,6% come pure la Spagna (+7,8%) nonostante un’economia molto incerta. La Germania e il Belgio registrano un aumento con rispettivamente una percentuale del 4,4% e del 6,5%. Anche l’India con +40% di visitatori e la Turchia con un aumento del 16,6% rispetto a febbraio 2012 confermano lo sviluppo crescente della loro attività in termini di moda. Poi, ecco gli Stati Uniti (+12,7% di visitatori) ma soprattutto il Giappone (+41% di presenze) che fa il suo ingresso nella top 10 dei paesi visitatori di Indigo. "Questo dimostra", recita il comunicato ufficiale, "come già confermato nel settembre scorso a Paris-Nord Villepinte e nel gennaio scorso durante l’ultimo salone di Indigo New-York, una ripresa dinamica di questi due mercati per i prodotti dedicati al disegno tessile". Purtroppo la Cina (-22,2%), che rimane comunque nella top 10, e il Brasile, che non ne fa più parte, per questa stagione sono in diminuzione per le cause sopra elencate.

Modamont


Il salone di materiali di consumo e accessori Modamont ha invece attirato 22.572 visitatori, ancora una volta in crescita del 4,5%. Il secondo giorno si è rivelato molto forte in termini di presenze. Quest'edizione è stata composta per il 60% da visitatori stranieri, con un centinaio di nazionalità rappresentate. Il 40% dei visitatori è stato francese, con i 294 espositori che hanno potuto constatare un potenziamento della presenza italiana (+26,8%), spagnola (+16,4%) e portoghese (+18%). Da notare inoltre il rafforzamento delle presenze belgi e danesi per il Nordeuropa, mentre la Finlandia e la Svezia calano e l’Est si rafforza grazie alla Russia (+15,2%) e alla Polonia (+18,1%). Nonostante il calo della Cina, l’Asia diventa la seconda regione in termini di visitatori, con una presenza indiana raddoppiata, e una Corea del Sud in progressione del 28,6%.

Cuir à Paris


Dopo l'aumento dell'8% constatato l'anno scorso, Cuir à Paris ha ottenuto in questa edizione un +6,5% delle presenze, con 13.044 visitatori. Coi suoi 349 espositori, il salone della pelle e della pellicceria ha attirato professionisti per l'84% europei. Con un miglioramento dovuto in particolare alle delegazioni italiana (+23%) e portoghese (+25%), Paesi molto presenti sul mercato delle calzature, mentre la Germania raddoppia la presenza del 12%, e il Regno Unito cala del 5%. Il resto del mondo è stato principalmente rappresentato da professionisti americani (+9 %), giapponesi, coreani, cinesi (-36%), brasiliani, russi (+12%) e turchi (-7%).

Zoom by Fatex


Zoom by Fatex si lascia dietro il calo del 10% delle presenze di febbraio 2012, e ottiene una progressione del 18% delle presenze, a 7.362 visitatori. Il salone di Eurovêt dedicato alla confezione moda ha attratto il 58% di professionisti internazionali, l'82% dei quali europei. Questi ultimi erano principalmente del Regno Unito e della Germania. Seguono l'Italia, la Spagna e il Belgio. I 144 espositori presenti hanno inoltre potuto notare il ritorno dei professionisti americani e giapponesi. Gli organizzatori hanno inoltre rilevato che il 32% dei visitatori è costituito da professionisti presenti con regolarità all'appuntamento.

La prossima edizione di Première Vision Pluriel si svolgerà dal 17 al 19 settembre prossimi. Vi saranno dei cambiamenti, fra i quali figura l’inversione delle location di Cuir à Paris e Modamont, che ora occuperanno rispettivamente i padiglioni 3 e 4.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.