×
1 560
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Première Vision Pluriel: 62.431 i visitatori

Pubblicato il
today 24 set 2014
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Nella sua prima edizione con un organizzatore unico, che è anche la sua ultima sessione prima del cambiamento di nome, Première Vision ha accolto 62.431 visitatori nei giorni dal 16 al 18 settembre all'interno dei sei saloni che lo compongono.


Questa prima edizione totalmente guidata da Première Vision ha sofferto di un leggero calo delle presenze (-0,3%). Una diminuzione ampiamente imputabile allo sciopero della compagnia di bandiera francese Air France, di cui è stato annullato il 60% dei voli durante la settimana della manifestazione.

"Spesso costretti a ridurre la loro presenza temporale ai saloni per l'anticipazione di perturbazioni atmosferiche, i visitatori hanno preferito concentrare le loro attività sul proprio core business e limitare la loro frequenza di visita", indica l'organizzatore. "Un cambiamento forzato del loro comportamento che ha interessato principalmente i visitatori europei, ma che avrebbe potuto avere delle conseguenze molto più pesanti in termini di presenze".

Difficoltà che non hanno però impedito ai visitatori stranieri di rappresentare circa il 72% dei presenti totali. Come stand, erano rappresentate 120 nazioni, tra le 1.939 aziende espositrici, nelle varie fiere.

Sono sei i saloni che compongono Première Vision Pluriel: il salone del tessile Première Vision e la manifestazione di fibre e filati Expofil (che hanno registrato 53.400 visitatori in due), la fiera di pellami e pellicce Cuir à Paris (16.231 visitatori), e l'appuntamento delle forniture per moda e accessori Modamont (25.654). In più, il salone del design tessile Indigo (15.225) e l'appuntamento del sourcing Zoom (6.806).

A partire da febbraio, Première Vision Pluriel diventerà Première Vision Paris. E i saloni che compongono la rassegna acquisiranno tutti l'appellativo Première Vision, al quale si aggiungerà la menzione in inglese del settore al centro di ognuno degli appuntamenti.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.