×
1 418
Fashion Jobs
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
Pubblicato il
13 feb 2011
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Première Vision: creazione e materie prime al centro delle discussioni

Pubblicato il
13 feb 2011

Première Vision
Philippe Pasquet (Foto: Pixel Formula)
E' stata “buona”, secondo i suoi organizzatori, l'edizione conclusasi il 10 febbraio del salone del tessile-abbigliamento Première Vision. "Siamo partiti stamattina per chiudere una buona, addirittura buonissima edizione. I commenti e le statistiche ce l'hanno confermato per i primi due giorni", ha dichiarato Philippe Pasquet, presidente dell'organizzazione, il mattino dell'ultimo giorno di fiera.

Il presidente del direttorio di Première Vision è stato confortato nella sua decisione di far passare il salone dai precedenti 4 a soli 3 giorni di svolgimento, anche se, sulla questione delle date, ha ricordato che "il giorno in cui su questa questione esisterà l'unanimità, io sarò in pensione da molto tempo". Philippe Pasquet ha voluto far rilevare in modo particolare il sostegno che il salone dà ai giovani stilisti. L'ultima iniziativa, dopo il lancio dei PV Awards, è stata di creare un premio al festival di Hyères. "Non supportiamo Hyères perché è in Francia, ma perché si tratta del più prestigioso concorso mondiale della creatività giovane. I dieci finalisti hanno partecipato al salone il martedì, in questo modo abbiamo favorito i loro contatti con i tessutai. Questo è in fondo il nostro ruolo principale: facilitare i legami tra i fornitori e i creativi di oggi, che poi genereranno anche la creatività di domani". In questa logica, la fiera ha confermato la sua volontà di ospitare gli studenti delle scuole di moda.

Durante i tre giorni (8-10 febbraio) della manifestazione, al centro delle discussioni vi sono state la quotazione delle materie prime e la loro disponibilità. I fornitori hanno avuto delle difficoltà a fissare dei prezzi. Hanno potuto scegliere tra diverse opzioni, fra cui quella di non fissarne a rischio di vedere i loro margini calare, di proporre delle forbici di prezzo o di non discutere nemmeno di prezzi. "Ulteriori discussioni hanno luogo all'interno delle filiera, dove la posta è la ripartizione del valore aggiunto a tutti i livelli della catena. La questione è di sapere se i protagonisti del primo stadio della produzione ci riusciranno", osserva Philippe Pasquet.

Di Bruno Joly (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.