×
1 461
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Pramaor (Blackfin): fatturato 2016 +25%

Pubblicato il
today 8 apr 2017
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Prosegue la crescita di Pramaor, l’azienda di Agordo (Belluno) specializzata nella produzione di occhiali in titanio interamente fatti in Italia a marchio Blackfin, che ha registrato nel 2016 un’ulteriore accelerata del fatturato, attestatosi a 7,7 milioni di euro, il 25% in più rispetto all’anno precedente. Un risultato trainato soprattutto dalle esportazioni (che rappresentano il 76% delle vendite), in aumento del 31% a quota 6,2 milioni di euro.

Nicola Del Din, CEO di Pramaor - © Pramaor/Giovanni De Sandre


Si conferma sempre positivo anche l’andamento del mercato interno (+16%), un risultato che conferma il trend degli ultimi anni che l’azienda intende migliorare ulteriormente grazie alla recente nomina di Marco Paveri come Area Manager per l’Italia.
 
Tra i mercati esteri, il principale in assoluto è la Germania, che da sola rappresenta il 27% del fatturato e che nel 2016 è cresciuta del 38%. Da segnalare anche la performance registrata nei mercati del Nord Europa, specialmente in Danimarca.

In questo mercato, dopo solo due anni dall’inizio della distribuzione, il brand Blackfin sta guadagnando incredibili quote di mercato diventando uno dei player principali del segmento, fa sapere l’azienda veneta guidata dal CEO poco più che quarantenne Nicola Del Din, che inoltre ha già visto crescere del 47% gli ordini complessivi dall’inizio di quest’anno.
 
Con uno staff interno di 60 persone più 26 agenti diretti, Pramaor vende la collezione Blackfin in oltre 40 Paesi in tutto il mondo, con una particolare attenzione per Europa e Nord America, sia direttamente o tramite distributori. Dopo l'Italia, l'Austria, la Germania, la Spagna, la Francia e la Danimarca, da quest'anno gli occhiali Blackfin sono anche commercializzati direttamente in Svezia e nel Regno Unito.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.