×
1 850
Fashion Jobs
SIDLER SA
HR Business Partner / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
23 dic 2011
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pitti Uomo svela il suo programma

Pubblicato il
23 dic 2011

Pitti Uomo non conosce crisi. Il salone fiorentino di moda maschile annuncia per la sua prossima edizione la presenza di 950 brand, lo stesso numero cioè di gennaio 2011 e un centinaio in meno del giugno scorso. Dal 10 al 13 gennaio 2012, la Fortezza da Basso ospiterà così circa 40 espositori francesi, 55 americani, 76 britannici… Gli stranieri rappresenteranno circa il 37% dei partecipanti. "Sarà un'edizione potente. Adesso che le cose si stanno facendo difficili (la primavera araba, un inverno piuttosto “caldo”, la congiuntura economica…), i saloni europei di qualità si stanno muovendo bene", commenta Raffaello Napoleone, Amministratore Delegato di Pitti Immagine.

Pitti Immagine
In giugno, Pitti Uomo aveva attirato circa 30.000 visitatori - Foto: DR

Il numero di marchi per questa 81ma edizione è quindi stabile sull'anno, ma soprattutto il Pitti Uomo, come in ogni stagione, propone numerosi eventi e lanci. Al centro, un focus sulla moda giapponese. Il progetto speciale, chiamato "Versus Tokyo", questa volta è dedicato alla creatività nipponica. In collaborazione con la “Japan Fashion Week”, circa 20 marchi del Paese del Sol Levante sono stati scelti da Yuichi Yoshii per esporre in Italia. Facetasm, Mastermind, Soe e Phenomenon fra gli altri. Direttore artistico del multimarca Loveless, Yuichi Yoshii è anche il "branding director" di Goyard.

Sono anche annunciate da Pitti Immagine numerose prime partecipazioni o ritorni. Così, McQ, la linea contemporanea di Alexander McQueen, parteciperà alla sua prima fiera. Pepe Jeans festeggerà il proprio ritorno. Chevignon presenterà 'Heritage', concepita da Milan Vukmirovic. Il loden storico sarà omaggiato grazie a una collaborazione fra Andrea Incontri e la linea 'Habsbourg' di Schneiders. "Abbiamo in media dal 10 al 15% di rinnovamento della nostra offerta e questo fornirà nuova energia al salone", prosegue l’Amministratore Delegato di Pitti Immagine.

Per il resto, i buyer non saranno troppo disorientati dalla frammentazione del Pitti Uomo. L'appuntamento, la cui superficie espositiva sarà di 59.000 metri quadrati, è sempre diviso in 11 settori-chiave. Così, il padiglione centrale (sezione Pitti Uomo, “Make” e “Pop Up Stores”) ospiterà fra gli altri Brunello Cucinelli, Jimmy Choo, Façonnable e Lardini. “Sport & Sport” cresce con Blauer, C.P. Company, Henry Lloyd e ancora North Sails. “My Factory”, che mescola musica, culture urbane e moda, annuncia la partecipazione di Hudson, Jack Flynn, Panama Route, Skive... Senza dimenticare “Touch!” Per i tagli sofisticati, “l'Altro Uomo”, moda d'avanguardia...

Sul versante visitatori, Pitti Uomo raddoppia la dimensione delle presenze internazionali e questo malgrado la riduzione degli aiuti alle esportazioni, diminuiti nell'ultima finanziaria di rigorosa austerity del Governo italiano. "La nostra strategia è di avere dei buoni buyer a Firenze", riassume Napoleone. In giugno, la Fortezza ha così ospitato 505 cinesi e 600 giapponesi. A titolo di comparazione, i francesi e i belgi presenti sono stati rispettivamente 434 e 237. La risposta dunque il 10 gennaio.

Bruno Joly (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.