×
755
Fashion Jobs
OFF-WHITE C/O VIRGIL ABLOH
Franchising Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Network & Security Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
CONFIDENZIALE
Sistemista IT
Tempo Indeterminato · LUGANO
NEIL BARRETT
IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
INTICOM
Digital Media Manager
Tempo Indeterminato · GALLARATE
FOURCORNERS
Product Marketing Manager - Fragranze
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Logistic And Customer Service Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Developer
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Commerciale Senior
Tempo Indeterminato · CREMONA
MIROGLIO FASHION S.R.L.
Digital Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
SLOWEAR SPA
Retention Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Omnichannel Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CWF - CHILDREN WORLDWIDE FASHION
Wholesale Coordinator H/F
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Creative & Product Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Buyer Rtw Woman
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
14 giu 2018
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pitti Uomo 94: la moda georgiana vuol far sentire la sua voce

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
14 giu 2018

Ospite d’onore alla 94esima edizione di Pitti Uomo, la Georgia sta sviluppando da qualche anno una vera e propria cultura della moda, ispirata dal successo del suo stilista più conosciuto, Demna Gvasalia, direttore artistico di Balenciaga e di Vetements. Grazie a questa iniziativa, realizzata in collaborazione con la Mercedes-Benz Fashion Week di Tbilisi, l’ex Repubblica sovietica ha potuto mettere in luce la creatività di sei tra i suoi designer più talentuosi.

La Georgia è alla ribalta a Pitti Uomo - FashionNetwork.com ph DM


“Il nostro Paese è poco conosciuto e tenendo conto della sua economia in crisi e dell’instabilità politica, la moda ha finito per diventare il suo miglior ambasciatore. È infatti l’unico settore che sta evolvendo e che fa parlare di noi”, ha spiegato Sofia Tchkonia, che per dare visibilità al dinamismo creativo della Georgia ha fondato nel 2015 la Mercedes-Benz Fashion Week, dove oggi sfilano 43 brand di fronte a una platea internazionale di buyer e giornalisti.
 
“Abbiamo molti giovani talenti. In passato mi occupavo di un concorso per giovani stilisti che aveva l’obiettivo di permettere loro di formarsi all’estero. Ma quando tornavano nel nostro Paese non potevano mostrare i risultati del loro lavoro in nessun contesto. Il menswear, ad esempio, è qualcosa di molto nuovo per la Georgia, perché fino a poco tempo fa non c’era mercato”, ha proseguito la ex realizzatrice di documentari.

Secondo Sofia Tchkonia, la moda georgiana sta vivendo un momento di grande effervescenza creativa. “Quando ho lanciato la Fashion Week tre anni fa, la maggior parte dei designer georgiani erano timorosi e non osavano sperimentare. Erano come schiacciati da Vetements e si accontentavano di copiare Demna Gvasalia. Oggi invece cercano la loro propria espressione”, ha sottolineato.

SofiaTchkonia - FashionNetwork.com ph DM


“Hanno molto da raccontare”, ha aggiunto Riccardo Vannetti, Direttore del Programma di tutorato di Pitti Immagine. “Non ha niente a che fare con la moda etnica. La moda dei giovani creativi georgiani è molto intensa e contemporanea. La maggior parte di loro non ha studiato in scuole di moda, ma hanno appreso quello che sanno in famiglia, da genitori sarti o modellisti, oppure hanno frequentato scuole d’arte e sono autodidatti, cosa che dona loro un approccio quasi primordiale e quindi molto puro”.
 
Tra i designer alla ribalta a Firenze, il più conosciuto è Irakli Rusadze (26 anni). Con Situationist, il marchio di prêt-à-porter donna che ha fondato nel 2015, ha sfilato prima a Milano, poi sulle passerelle parigine lo scorso marzo. A Pitti Uomo ha presentato anche la label di menswear Azanauri, lanciata nel 2016, di cui è direttore creativo.
 
Un’altra “enfant prodige” del gruppo è Tatuna Nikolaishvili (30 anni). Appassionata di moda sin dall’infanzia, lavora molto sui tagli e sui dettagli. Ha fondato il suo brand di prêt-à-porter donna nel 2003 e presenta a Pitti la sua prima collezione unisex, prodotta con tessuti di qualità (italiani o turchi), come il tweed o il cotone grezzo. Ventisei persone lavorano oggi nell’atelier della giovane stilista, dove tutto è realizzato a mano. Tatuna Nikolaishvili ha una trentina di clienti al mondo, da Parigi (la boutique Les Suites) a Tokyo, passando per la Cina e Farfetch.

Gola Damian, uno dei nuovi nomi della scena fashion in Georgia - FashionNetwork.com


Vasili Tabatadze, alla guida del brand uomo e donna Vaska, privilegia i materiali naturali e il lavoro artigianale, mentre Anuka Keburia è specializzata negli accessori e ha lanciato il suo marchio di calzature nel 2006.
 
Il più esuberante del gruppo è senza dubbio Gola Zumbulidze (25 anni), più conosciuto con il nome del suo marchio uomo e donna Gola Damian. “Da piccolo passavo molto tempo a vestire le Barbie. Ho imparato tutto da solo”. Attraverso le sue creazioni, dai colori vivaci e flashy, lo stilista vuole esprimere l’amore e la voglia di vivere, senza dimenticare mai un tocco di humour.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.