×
1 768
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
Pubblicato il
19 gen 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Pitti Bimbo 84: Patrizia Bambi torna alla guida della linea bimba realizzata da UCW

Pubblicato il
19 gen 2017

Patrizia Bambi riprende in mano lo stile della sua linea bimba, prodotta in licenza in esclusiva mondiale da Unique Children Wear, società nata nel 2010 dalla sinergia tra Tessilform (proprietaria del marchio Patrizia Pepe) e Zeis Excelsa, che annovera tra i suoi brand Dirk Bikkembergs, Dockstep, Cult, Virtus Palestre e Sonora.

Patrizia Bambi a Pitti Bimbo 84


“Abbiamo preso questa decisione per rendere la collezione bimba ancora più coerente con la linea donna, anche se già prima esisteva una nostra supervisione e molta collaborazione sul fronte stilistico”, ha raccontato a FashionNetwork.com Patrizia Bambi, stilista di Patrizia Pepe. “Le ispirazioni e i mood della donna vengono così riportati sulla bambina, alcuni modelli sono gli stessi, anche se non tutti ovviamente. I temi della linea kids si adattano alle esigenze delle bambine. Dal back to school, all’anima più rock e un po’ ribelle, al funny con le sue stampe colorate”.

Oltre alla collezione Patrizia Pepe bimba, composta dalla linea baby (0-4 anni) e junior (6-16), UCW realizza sempre in licenza le linee Dirk Bikkembergs (bimbo), Marcelo Burlon Kids of Milan (unisex) e Au Jour Le Jour Petits (bimba).

“Abbiamo fatto la scelta strategica di non avere marchi propri, ma puntare su marchi moda ad alto potenziale e realizzare in licenza le collezioni bimbi”, ha raccontato a FashionNetwork.com Francesco Pizzuti, AD di UCW. “Abbiamo chiuso il 2016 a 11,5 milioni di euro di fatturato, in linea con il 2015. I nostri brand principali sono Marcelo Burlon e Patrizia Pepe, che ha realizzato 5 milioni di euro nel 2016. Marcelo Burlon, che gestiamo da 3 anni, ha raddoppiato i propri risultati ad ogni stagione; con loro abbiamo una vera e propria partnership: usiamo gli stessi fornitori e le stesse tecniche di stampa”.

La società sta vagliando la possibilità di aprire store che riuniscano i 4 marchi del suo portfolio: “è una richiesta che ci arriva soprattutto dall’Asia, dove i multibrand sono pochi, ma al momento preferiamo concentrarci sulla gestione separata di ogni singolo marchio, ognuno seguito da un team dedicato”, ha proseguito il manager. “Un’altra ipotesi in valutazione è quella di aprire corner dei singoli marchi in Corea e Cina; già in passato abbiamo realizzato dei pop-up all’interno dei department store e devo dire che danno una buona spinta alle vendite”.

Oggi UCW esporta più del 60% dei capi prodotti in oltre 30 paesi nel mondo: Stati Uniti, Federazione Russa, Giappone, Emirati Arabi, Cina, oltre ai mercati europei, tra cui brillano in particolare Gran Bretagna, Francia, Germania, Spagna e Italia.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.