×
1 394
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Stock Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
in Store Trainer - Boutique Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
26 set 2014
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

PFW: senza sera o giorno, solo emozioni per Lanvin

Di
Ansa
Pubblicato il
26 set 2014

"Non è facile fare moda in questa situazione terribile", dice Alber Elbaz nel backstage di Lanvin. "Le Figaro" ha titolato "La barbarie" una prima pagina in lutto, i francesi sono molto colpiti. Le passerelle vanno avanti, fermarsi sarebbe un favore fatto ai barbari: lo pensano tutti, anche nella moda.

PFW: Lanvin, collezione P/E 2015


Elbaz è uno degli stilisti più sensibili, gli interessano le persone più delle loro immagini, le emozioni più della moda. Anzi, per lui la moda è un insieme di emozioni, "testa e cuore" dice toccandoseli, in quel suo modo buffo da simpatico puffo (è dimagrito 15 kg., comunque). E va avanti a raccontarci la collezione e a mostrarcela.

La maison fondata da Jeanne Lanvin compie 125 anni ed Elbaz è convinto che il modo migliore di celebrarla sia accentuare il lavoro di comprensione delle donne di oggi: "La moda è più che altro stile di vita, non si può quindi prescindere dal capire il mondo femminile. Sono andato a cercare gli elementi fondamentali di Lanvin e ho cercato di capire cosa lasciare, cosa cambiare e cosa rafforzare".

Il risultato è una sfilata non celebrativa ma come una festa in famiglia: "In passerella ho voluto le mie amiche modelle, giovani e meno giovani. Ci sono Amber Valletta, Malgosia, Violeta e tante altre".

L'inizio è pulito, lungo, quasi classico, soprattutto nero, sinuoso, con i fianchi lavorati come un a-jour a punti metallici. Poi i capi si accorciano, escono libere le gambe sottili, arriva il trench dal fascino eterno, la blusa si infila nella gonna, la giacca ha i revers larghi e impunturati d'oro come fosse imbastita, il blazer diventa un gilet lungo e maschile.

La seconda parte è una esplosione di emozioni tra perle, broccati, pizzi, grandi bijoux, ma tutti messi con nonchalance. La silhouette è modernissima, il giorno e la sera si confondono così come ormai "non c'è più grande differenza - dice Elbaz - neppure tra estate e inverno". Stampa giallo oro su nero, strati di organza su strati di cotonina, tuniche anche senza spalle, poi vestiti che si allargano nei volants, nelle rigature precise del pizzo blu e nero, il lurex e le paillettes che sbucano sotto il voile, il broccato a disegni di animali fantastici.

Elbaz la chiama: "Eleganza da morire, estrema, perché ormai non ci sono vie di mezzo. Mi ci vuole molto tempo per fare una collezione in questo maniera, io non sono un vero direttore creativo che distribuisce il lavoro, io sto in cucina con gli altri. Io cerco l'idea nuova nell'errore, ragiono tra le righe delle cose giuste e fatte bene, è lì che nascono le migliori intuizioni, e le emozioni della moda. E il lusso oggi è questo, alla sua base c'è l'intuizione creativa che viene prima del business. Altrimenti sarebbe come dire che prima viene il matrimonio e poi l'amore".

Copyright © 2023 ANSA. All rights reserved.