×
1 393
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta Human Resources Generalist (Creative Talents)
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
RETAIL SEARCH SRL
Direttore Boutique Lusso Firenze
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Learning & Development Specialist
Tempo Indeterminato ·
JIMMY CHOO
Stock Controller
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
PVH ITALIA SRL
E-Commerce Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Account Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Facility & IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PHILIPP PLEIN
Vip Key Account Manager / Online Sales Associate
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace Manager (Farfetch)
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace / Multichannel Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Export Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Industrializzatore
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Menswear Brand Sales Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Expansion Manager Nord
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Digital Customer Care Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
Pubblicità
Di
Adnkronos
Pubblicato il
8 ott 2015
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

PFW: iperconnesse e ribelli le donne di Miu Miu e Louis Vuitton

Di
Adnkronos
Pubblicato il
8 ott 2015

La moda guarda sempre più al futuro, e per dimostrare che fa sul serio, sceglie il palcoscenico di Parigi per mandare in scena la sua donna 3.0. Irrazionale, ribelle, contraddittoria, ma anche un po' manga e dark Lolita. Soprattutto iperconnessa, viaggia nell'universo social di Tumblr e Instagram, senza perdere il passo su Twitter.

PFW: Louis Vuitton, primavera / estate 2016 - © PixelFormula


E' questo il messaggio che arriva forte e chiaro nell'ultimo giorno di passerelle della Ville Lumière, che cala il sipario su un mese di maratone del pret-à-porter, iniziato a New York e passato poi per Londra e Milano.

Cosa indosserà la donna del futuro prossimo lo dicono Miuccia Prada e Nicolas Ghesquière, rispettivamente alle redini di Miu Miu e Louis Vuitton, che hanno mandato in passerella le loro proposte per la primavera-estate 2016. Eroine bioniche che ondeggiano tra passato e futuro, ma al tempo stesso ragazze per bene, che indecise se rivelare il loro animo romantico o far emergere il loro dark side, scelgono di spezzare la routine indossando mise dal piglio anticonvenzionale.

PFW: Louis Vuitton, primavera / estate 2016 - © PixelFormula


E' quello che manda in pedana Louis Vuitton: il chiodo rosa abbinato alla borsetta bon ton, la maglia in rete che stride con le paillettes del long dress, e ancora borchie, tute e in denim e coat patchwork in pelle, dove la celeberrima stampa monogram si scontra con le righe. Un trionfo di pelle che tanto piacerebbe a Lisbeth Salander, antieroina per eccellenza dei romanzi della saga 'Millennium'.

Al Palais D'Iéna, Miuccia Prada ribalta invece i tradizionali codici estetici del suo brand cadetto, disegnando per Miu Miu una donna retrò che ama le contraddizioni, in perenne bilico tra durezza e romanticismo. Energiche, grintose e irrazionali, le sue ladies irrompono sulla pedana incubando i germi di una rivoluzione dei generi. Al posto di silhouette e colori baby, la stilista meneghina tratteggia una nuova donna, che a minigonne e abitini bon ton preferisce cardigan maschili, gonne da segretaria, polo rubate dall'armadio di lui e giacche sartoriali, senza disdegnare il nightwear, come gli immacolati top lingerie dal piglio naif portati sopra la camicia, o le sottovesti nere.

Miu Miu - Spring-Summer2016 - Womenswear - Paris - © PixelFormula


I graziosi gattini e le rondini alle quali ci aveva abituato lasciano il posto a stampe strong. Capi stridenti, discordanti, come le code di visone agganciate alle gonne, la stola dai colori pop o la giacca a rombi di pelle rossa abbinata alla gonna midi color turchese. Aspra ma decisa, anche ai piedi niente mezze misure: o ballerine con i lacci scompagnati o maxi platform. Le fashion victim più irresolute sono così accontentate.

Copyright © 2021 AdnKronos. All rights reserved.

Tags :
Altro
Sfilate