×
1 251
Fashion Jobs
RETAIL SEARCH SRL
Retail Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Trainer Skincare
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Retail Analyst
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Regional Visual Merchandising Manager German Speaker
Tempo Indeterminato · LUGANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Buyer Man Appareal - Retail Fashion Company
Tempo Indeterminato ·
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Head of Direct Procurement
Tempo Indeterminato ·
PVH ITALIA SRL
Legal Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
IL GUFO SPA
Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Knitwear Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Consumer Campaign Manager
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Planning Analytics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Product Marketing Manager- Azienda Accessori Luxury- Sesto San Giovanni
Tempo Indeterminato · SESTO SAN GIOVANNI
ERMANNO SCERVINO
Rspp & Facility Manager
Tempo Indeterminato · BAGNO A RIPOLI
CONFIDENZIALE
Customer Care Team Leader (m/f)
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Area Manager Trentino Alto Adige
Tempo Indeterminato · BOLZANO
SLAM JAM SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Area Manager Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
CRM Manager - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Area Manager Sardegna
Tempo Indeterminato · OLBIA
CONFIDENTIAL
District Manager Sardegna
Tempo Indeterminato · OLBIA
Pubblicato il
25 lug 2014
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

OutDoor: presenze stabili per un appuntamento fondamentale

Pubblicato il
25 lug 2014

La fiera OutDoor non cresce più in termini di visitatori. Il salone europeo degli sport all'aria aperta, che si è tenuto dal 10 al 13 luglio, ha accolto ufficialmente 21.912 visitatori, contro i 21.465 del 2013 e i 21.730 del 2012. Il numero di nazioni rappresentate è passato in un anno da 93 a 97. Come dire che l'appuntamento del Lago di Costanza resta comunque su un livello molto elevato, quasi insormontabile.

Erano 925 gli espositori in fiera.


"E' un buon salone e lo è sempre stato", riassume Christian Baumgärtner di Meindl. "La partecipazione è buona. L’OutDoor rimane l'evento-chiave del settore. Nella mia area, pochi o nessuno spagnolo. Molti francesi, belgi, svizzeri e olandesi", afferma Frédéric Mouyade, di Patagonia Europe. Ma a dire il vero, nei corridoi della fiera, il tedesco sembrava essere la lingua più parlata, senza dubbio in ragione dell'eterno problema rappresentato dalla location, dall'accesso non facile, e dalle date. "E' piuttosto lontano per i nostri clienti. Sono venuti forse venti dettaglianti francesi. Abbiamo visto gli abituali key account e molti e-tailer", puntualizza Pierre-Jean Touchard, direttore Francia di Salewa.

Ciò non toglie che gli anni di fortissima crescita per il settore siano alle spalle. Lo European Outdoor Group ha comunicato i dati sulla situazione del comparto. Secondo il suo rapporto, nel 2013 il settore dell’outdoor è progredito del 2,8% in volume e del 3,1% in valore rispetto al 2012. Crescite meno sostanziose che in passato. "Questo è un mercato molto competitivo. Abbiamo avuto 10 anni bellissimi, ma da due anni la situazione si è fatta un po' più complicata. Da una parte, almeno per la Germania, le giacche da outdoor non sono più così trendy. Poi, l'outdoor all'improvviso è diventato ri-outdoor e meno lifestyle. E soprattutto ci sono tantissime marche entry-level che non ci facilitano il lavoro", commenta Michael Austermühle, direttore Germania di The North Face. E con un livello tecnico medio elevato, i marchi, per differenziarsi gli uni dagli altri, devono puntare sul marketing, sulla moda... e persino su un ampliamento delle attività sportive comprese nell'outdoor, arrivando a offrire prodotti e linee per la pesca o lo yoga. Nelle collezioni primavera-estate, la leggerezza, la robustezza e l'ecologia erano le parole d'ordine.

La sfilata collettiva di moda. Nella foto: Scott.


Tuttavia, per gli organizzatori (Messe Friedrichshafen col supporto dello European Outdoor Group), l'indagine condotta fra i visitatori mostra che il 46% di loro valuta che la situazione congiunturale del settore degli articoli sportivi mostri una tendenza alla crescita e per il 38% di essi la tendenza è costante. L'84% dei visitatori ha già annunciato che tornerà ad OutDoor nel 2015.

Secondo il comunicato finale, il nuovo calendario rifletterà maggiormente il carattere commerciale-professionale del salone, che si svolgerà da mercoledì 15 a sabato 18 luglio. La fiera comincerà allora di mercoledì e non più di giovedì.

Bruno Joly (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.