×
1 663
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
NARA CAMICIE
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Account Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Retail Area Manager Piemonte/Liguria/Lombardia
Tempo Indeterminato · TORINO
ANONIMA
ww Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Digital Client Development Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
ORIENTA SPA
General Manager - Bolzano
Tempo Indeterminato · BOLZANO
ANTONIOLI S.R.L.
SEO & SEM Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Sustainability Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Pubblicato il
9 mag 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

OroArezzo: scende del 22% la domanda globale di oro per la gioielleria

Pubblicato il
9 mag 2017

Nel 2016 la domanda globale di oro è scesa a 3.349 tonnellate, registrando un -20% rispetto al 2015, avvicinandosi ai livelli del 2008. In tale contesto, la domanda globale di oro per il comparto della gioielleria è diminuita di un -22% rispetto al 2015, scendendo a 1.775 tonnellate. Il calo è dovuto soprattutto alle dinamiche registrate nel Sub Continente Indiano (-41%), nei mercati della CSI (-17%), nell’Estremo Oriente (-13%) e in Medio Oriente (-12%). L’Europa ha registrato un calo della domanda pari al 9% rispetto al 2015, attestandosi a 148 tonnellate trasformate. Rispetto al periodo 2010-2012, nel 2016 la domanda di oro del comparto gioielleria è minore di circa il 13%.

Collezione "Saint-Tropez" del marchio aretino Falcinelli


Per quanto riguarda la domanda di gioielleria in oro relativa ai principali paesi di consumo (in tonnellate), particolarmente critica la performance di Egitto (-34% rispetto al 2015), Arabia Saudita (-34%), India (-33%), Emirati Arabi Uniti (-20%), Russia (-20%), Turchia (-19%) e Cina (-18%). Nei 12 mesi dell’anno hanno fatto registrare indicatori positivi solo Giappone e Germania. Lievemente in calo USA e Francia (con un -2%).
 
Per quanto riguarda l’andamento dell’Italia, si stima che il fatturato 2016 del settore orafo italiano sia pari a circa 7,8 miliardi di euro.

Nel contesto negativo della domanda globale, nel 2016 il valore delle esportazioni italiane del settore gioielleria e bijoux è stato di 6,5 miliardi di euro, registrando un calo di -4,6%, mentre l’ammontare delle quantità pari a 4.485 tonnellate, con un calo di -18%. Minore è stato il calo per il valore dell’export di gioielleria preziosa (soli gioielli in oro, argento e altri metalli preziosi), pari a -3,5% per un valore complessivo di quasi 5,4 miliardi di euro e una quantità esportata di 831 tonnellate (-1,8%).
 
Le principali destinazioni dell’export italiano di gioielleria sono la Svizzera, gli Emirati Arabi Uniti, Hong Kong e gli Stati Uniti. Tra gli altri paesi, nel 2016 è aumentato l’export verso il Regno Unito (+6% rispetto al 2015), gli USA (+6,6%), il Sud Africa (+26%), la Repubblica Dominicana (+12%), la Giordania (+10%) e la Romania (+8,7%).
 
La stragrande maggioranza dell’export orafo italiano proviene dai distretti, tra i quali quello di Arezzo è il principale. Nel 2016 il distretto aretino ha esportato gioielleria per un valore complessivo di 1,8 miliardi di euro, registrando un lieve calo di -1,8%, performance tuttavia più positiva dell’andamento nazionale. I primi 5 Paesi di destinazione dell’export del distretto di Arezzo sono Emirati Arabi Uniti, Hong Kong, USA, Turchia e Francia.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.