×
1 602
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
NARA CAMICIE
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Account Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Retail Area Manager Piemonte/Liguria/Lombardia
Tempo Indeterminato · TORINO
ANONIMA
ww Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Digital Client Development Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
ORIENTA SPA
General Manager - Bolzano
Tempo Indeterminato · BOLZANO
ANTONIOLI S.R.L.
SEO & SEM Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Sustainability Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Pubblicato il
7 mag 2017
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

OroArezzo è partito con 650 espositori

Pubblicato il
7 mag 2017

Si è aperto il 6 maggio il salone di gioielleria e oreficeria OroArezzo, organizzato ormai da 38 anni da Arezzo Fiere. La manifestazione vede la presenza di 650 espositori (come un anno fa) di tutti i distretti italiani orafi-argentieri: Arezzo (51%), Vicenza (24%), Valenza (4%), Napoli/Torre del Greco (4%), ma anche Firenze o Milano. Gli espositori si suddividono in un 75% di aziende orafe, un 13% di aziende di macchinari e un 12% di entità nell’area Cash & Carry.

Il taglio del nastro all'inaugurazione ufficiale. Da sinistra:Beppe Angiolini, Direttore Artistico OroArezzo, Clara Vaccaro, Prefetto di Arezzo, Matteo Marzotto, Vice Presidente Esecutivo IEG, Alessandro Ghinelli, Sindaco di Arezzo, Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo, Vincenzo Ceccarelli, Assessore della Regione Toscana alle infrastrutture, mobilità, urbanistica e politiche abitative, Lorenzo Cagnoni, Presidente IEG, Andrea Boldi, Presidente Arezzo Fiere e Congressi, Corrado Facco, Direttore Generale IEG.


Si tratta della prima edizione curata da Italian Exhibition Group SpA (IEG), la società fieristica nata dall’integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza, grazie all’accordo siglato lo scorso marzo con Arezzo Fiere e Congressi Srl, che ha definito un’organizzazione unica dedicata alle manifestazioni del settore orafo-gioielliero in Italia.
 
La manifestazione, inaugurata con il taglio del nastro dal Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, rappresenta a livello internazionale un'importante piattaforma di promozione del gioiello Made in Italy e, con la nuova gestione di IEG SpA, garantisce una positiva sinergia con gli appuntamenti internazionali che già si svolgono a Vicenza sotto il brand VicenzaOro.

Lorenzo Cagnoni, Presidente di Italian Exhibition Group, ha dichiarato: “È per noi un grande onore avere oggi come ospite di OroArezzo il Presidente Antonio Tajani. La sua presenza è una sorta di omaggio alla leadership europea del distretto orafo-gioielliero italiano, che ora può usufruire di un’organizzazione unica per le manifestazioni del settore guidata da IEG. La visione di sistema messa in campo attraverso l’accordo siglato con Arezzo Fiere e Congressi rappresenta una grande occasione per il rilancio del comparto e vuole contribuire allo sviluppo di una sua politica industriale, tanto da essere supportato dal Ministero dello Sviluppo Economico”.
 
“Oggi abbiamo il privilegio di far conoscere questo appuntamento al Presidente Tajani”, ha sottolineato Andrea Boldi, Presidente di Arezzo Fiere e Congressi. “A seguito dell’accordo con IEG, un felice esempio di superamento dei campanilismi, si apre una nuova prospettiva di crescita per la gioielleria italiana. La collaborazione valorizzerà ulteriormente OroArezzo già da questa edizione, ponendo al centro del progetto il bene delle imprese orafe”.
 
“L’internazionalizzazione è oggi la frontiera imprescindibile e strategica per le aziende”, ha aggiunto nel suo intervento Matteo Marzotto, Vice Presidente Esecutivo di Italian Exhibition Group. “Per supportare il loro processo di espansione in mercati ad alto potenziale le fiere rappresentano uno straordinario strumento, tanto più se riescono a fare sistema. Una piattaforma fieristica promotrice della gioielleria italiana gestita in modo unitario ci dà la possibilità di posizionarci quale interlocutore di peso nel mercato globale, offrendo alle filiere maggiore efficienza ed efficacia e alle migliori aziende internazionali un marketplace di qualità e attrattivo”.
 
Corrado Facco, Direttore Generale di Italian Exhibition Group, ha poi affermato: “Nonostante le dinamiche del mercato internazionale abbiano registrato un significativo rallentamento, l’export italiano di gioielleria riesce sostanzialmente a mantenere le sue quote di mercato e, in alcune aree di nuovo interesse per il consumo dei beni di lusso, anche a crescere. È la prova della qualità della produzione, del design e dell’innovazione tecnologica delle aziende italiane, rispetto a cui IEG, attraverso il sistema fieristico unitario che gestisce, si pone quale Content Provider di profilo globale. In tale contesto una manifestazione come OroArezzo, patria del primo distretto orafo italiano, svolge un ruolo fondamentale per la promozione internazionale di tutti i distretti del Made in Italy, affiancando e confermando la già consolidata leadership dei saloni firmati VicenzaOro”.
 
IEG, che ha chiuso il 2016 con un fatturato consolidato pro-forma di 124,8 milioni, un EBITDA pro-forma di 21,9 milioni e un risultato netto consolidato di 6,6 milioni, è il secondo player italiano per volume di fatturato con 59 prodotti in portafoglio (riferiti alle filiere Food & Beverage, Green, Technology, Entertainment, Tourism, Transport, Wellness, Jewellery e Fashion, Lifestyle & Innovation) e 216 tra eventi e congressi. IEG ha già attiva una joint venture negli Emirati Arabi Uniti e presenze in USA, Cina, India e Sudamerica e nel 2016, nel complesso delle sedi espositive e congressuali di Rimini e Vicenza, ha totalizzato 14.593 espositori, sfiorando i 2,5 milioni di visitatori.
 
Arezzo fiere e Congressi Srl, società che vede la partecipazione di Regione Toscana, Camera di Commercio di Arezzo, Comune e Provincia di Arezzo, istituti di credito ed oltre 300 aziende orafe, con un capitale di 40,8 milioni di euro, è presieduta da Andrea Boldi. Arezzo Fiere e Congressi dispone di una nuova struttura congressuale progettata dallo studio GMP di Amburgo, di 22.000 mq. di superficie espositiva e di un modernissimo Centro Congressi Auditorium con una capienza di 950 posti. La struttura co-organizza Cortonantiquaria, prestigiosa rassegna cortonese, giunta alla 54ˆ edizione. La Società opera inoltre da anni nella promozione culturale. Organizza mostre e workshop in varie sedi di Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Spagna, Belgio, Giappone, Cina, Hong Kong e Cile.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.