×
1 634
Fashion Jobs
LABO INTERNATIONAL
Export Business Development Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Manager - Lombardia e Sicilia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
CRM Specialist
Tempo Indeterminato · RIMINI
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Compliance And Testing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
ww Distribution Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Project Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
MANPOWER PROFESSIONAL
Expansion Manager Franchising
Tempo Indeterminato · CESENA
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · SALERNO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
Pubblicità
Pubblicato il
5 apr 2013
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Ops!Objects: fatturato triplica nel 2012, molti progetti esteri

Pubblicato il
5 apr 2013

Sono stati più di 1.000.000 i pezzi venduti nel 2012 da Ops!Objects. A chiusura di bilancio, il fatturato relativo all’anno 2012 ha registrato un +200%. A “12 milioni di euro, contro i 4 milioni del 2011, esattamente il triplo. "Dagli 1,8 milioni dell'anno di nascita del brand, il 2010, siamo dunque arrivati a un +700% circa in soli 3 anni”, spiega Luca Giglio (partner del gruppo Diffusione Orologi), che rappresenta la quarta generazione della famiglia Giglio, esperta in gioielli e orologi di alta gamma, “mentre per il 2013 puntiamo ad arrivare a 14 milioni di euro”.

Il nuovo bracciale “Ops!Tennis” di Ops!Objects, primavera-estate 2013. Foto: Ops!Objects


Il grande successo ha fatto si che l’azienda rafforzasse il suo organico con vari nuovi profili: Area Manager, Direttore Marketing e Comunicazione, Graphic Designer e Pr Assistant, Commerciale Estero, Responsabile Ufficio Stile e Prodotto.

“Non vorremmo però che si pensasse”, s'inserisce Fabio Formisano, il nuovo Marketing & Communication Manager, “che Ops!Objects sia solo il suo prodotto di base, che il suo spirito sia quello di distribuire con una furba strategia di marketing un monoprodotto (in questo caso il nostro braccialetto in silicone e policarbonato) furbo e immediato. Ci sono invece un'idea e uno spirito profondi dietro al brand, che legano tutti i nostri prodotti, e vi legheranno anche quelli futuri”.

L'obiettivo stilistico fondamentale di Ops!Objects è di riproporre ogni anno un tipo di prodotto-icona classico, sempre diverso, dell'universo della gioielleria attualizzandolo, ma soprattutto democratizzandolo, cioè proponendolo in una veste economicamente accessibile, “come facemmo per l'orologio “Flat”, per esempio, ispirato al “Timex” degli anni '80 (e che è esposto al MOMA di New York), o rivisitando i classici braccialetti di Tiffany. L'ultimo esempio di questa strategia è il nostro bracciale tipo “tennis” impreziosito da veri cristalli Swarovski, che sta già avendo un eccellente sell-out”, nota Formisano.

“Anche nella comunicazione di Ops!Objects, il nostro prodotto, così affrontabile da un'ampia fetta di consumatori, combina volutamente degli shooting fotografici moda con un'immagine alta, da modello top, a un prodotto invece molto accessibile”, gli fa eco Giglio.

www.opsobjects.com/


Nel 2010 il brand partì producendo il braccialetto con il cuore “Love”, che è diventato il suo cavallo di battaglia. Nel 2011 fu la volta della linea di jewels in plastica. "Oggi produciamo bracciali, orecchini, collane, anelli e orologi ed entro fine aprile lanceremo l'orologio Ops! “Pois”, in 12 colori, sempre in plastica e policarbonato. Un altro nostro punto di forza”, notano i manager, “è che i nostri prodotti sono sempre tanto colorati".

“Oggi abbiamo agenzie che curano il design a Milano, Ginevra e New York”, aggiunge Luca Giglio, che ha un fratello che gestisce a Hong Kong un'azienda di famiglia che produce gioielli in conto terzi, “perciò Ops!Objects nasce già alla base come progetto di respiro internazionale, con molti procedimenti produttivi che vengono da noi brevettati, come per lo stesso “Flat”. Il tutto in un'azienda con un'età media dei dipendenti di poco più di 30 anni”.

Ma quello di Ops!Objects è un fenomeno che nasce anche dal Web e da strategie di fidelizzazione nei social network e di marketing virale. “Noi dialoghiamo costantemente con gli utilizzatori della nostra pagina Facebook”, ricorda il Direttore della Comunicazione. “Abbiamo svelato i dettagli delle nostre nuove creazioni un poco alla volta, creando attesa, o raccontando la storia dei prodotti-icona che rivisitiamo. Siamo così arrivati a generare una percentuale di interazione con il numero totale di nostri fan del 15-20%, quando di solito gli altri brand, anche quelli ben più noti, arrivano al massimo a un 1-5%”.

Il bracciale "Ops!Lux" limited edition "Gold Attraction"


“Ora vogliamo che da prodotto, Ops!Objects diventi concept”, puntualizza Luca Giglio. “Ci stiamo quindi muovendo per applicare le strategie che hanno avuto successo in Italia riproponendole adattate per le varie aree, e quindi stiamo già lavorando a creare i presupposti per un'espansione capillare all'estero. Nei nostri piani c'è anche (ed è già partita, ma i primi frutti non si vedranno prima di settembre) una strategia di brand stretching, con un allargamento di Ops!Objects a borse, accessori per la telefonia mobile come cover per iPhone, e occhiali”.

Con il dato di fatturato per l'80% realizzato in Italia e per il 20% all'estero, i prodotti di orologeria e gioielleria Ops!Objects sono distribuiti da una rete composta da oltre 3.000 punti vendita in Italia (fra gioiellerie e orologerie e negozi di abbigliamento e di tendenza con un posizionamento medio-alto) e sono venduti in più di 15 nazioni. Dopo l'Italia, gli altri Paesi in cui il brand è stato immediatamente distribuito sono stati Cina, Spagna, Francia, Portogallo e Grecia, con un successivo exploit nelle vendite che si è avuto soprattutto in Italia, Spagna, Portogallo, Olanda, Svizzera, Grecia, UK, Cina e Canada, ma adesso “l'Europa, come distribuzione, è ormai quasi totalmente coperta”, precisa Luca Giglio, “e stiamo per lanciare il prodotto in Brasile, USA ed Europa dell'Est (soprattutto Russia) in modo massiccio, e in modo più approfondito in Francia”. Il brand ha anche l'intento futuro di sviluppare dei corner e degli shop-in-shop, ma prima c'è l'obiettivo di aprire il 1° flagship: “sicuramente a Milano, ma non prima della primavera del 2014”, chiosano all'unisono Giglio e Formisano.

Intanto, anche la catena di gioiellerie Stroili Oro distribuirà ora gli orologi e i gioielli del brand Ops!Objects in tutti i suoi 400 punti vendita dislocati sull'intero territorio del Belpaese, consentendo così al marchio di origine campana di rafforzare e consolidare la propria presenza in Italia.

Gianluca Bolelli

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.