×
1 582
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Credit Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Digital Acqusition Media Specialist Appartenente Alle Categorie Protette Legge 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Wholesale Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Media Strategist, Native Content & Affiliates
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Responsabile Sviluppo Franchising - Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Talent Acquisition Partner
Tempo Indeterminato ·
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Export Area Manager- Russian Speaker
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Retail Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Head of Supply Chain Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
International Wholesale Manager - Fragrances
Tempo Indeterminato · LUCCA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Emea CRM Coordinator & Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FENICIA SPA
Responsabile Acquisti Donna (Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
TRUSSARDI
General Accounting Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Prodotto
Tempo Indeterminato · TORINO
FOURCORNERS
CRM Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Paid Media Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Wholesale E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Di
Ansa
Pubblicato il
19 gen 2016
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

MMU: Giorgio Armani fa il punto su quanto visto in passerella

Di
Ansa
Pubblicato il
19 gen 2016

Nell'ultimo giorno di sfilate di Milano Moda Uomo, Giorgio Armani fa il punto su quanto si è visto in passerella, chiedendosi "Chi è che mette quella roba lì? Per chi lo facciamo? Bisogna piantarla - sostiene - di pensare solo al piccolo giro della moda".

MMU: Giorgio Armani al termine della sua sfilata Emporio Armani, autunno inverno 2016 - 2017 - Foto: Adnkronos



La sua sfilata, che chiude le passerelle di Milano Moda Uomo, per Armani è anche l'occasione per fare il punto non solo sulla sua moda, ma su quanto si è visto in passerella in questi giorni: "Io rischio ogni volta, ma vedo giovani che si divertono più di me, ragazzi tutti fiorati, un'evoluzione esasperata che - considera - non ha senso in un momento in cui i negozi vendono poco: oggi la gente va più al ristorante che a comprarsi la camicia". Per "tenere creatività e produttività insieme ed essere al passo con i tempi" per Armani il segreto è "dire di più ma non troppo". "Facciamo un lavoro serio - sottolinea lo stilista imprenditore - dobbiamo mandare avanti delle aziende, non si può sbattere il mostro in copertina".

"Qualcuno deve osare parlare, senza offendere nessuno, perché quello che abbiamo sotto mano è un pubblico che deve essere confortato dal nostro lavoro, io ho quasi 82 anni e mi posso permettere un distacco che un giovane non può avere. Bisognerebbe approfittare di alcuni suggerimenti - riflette - per mediare la creatività a piede libero con il lavoro".

Ed è un lavoro di mediazione quello da cui nasce il vero lusso, che è "non farsi vedere troppo", grazie a "colori che non fanno girare per la strada ma che si fanno ricordare". Se il blu è visto come l'antidoto al caos, sono le silhouette a definire una nuova forma del corpo maschile, a suggerire aggiornamenti di stile accettabili anche per chi modaiolo non è. Ecco così una nuova fisicità che si intravede attraverso le giacche che aderiscono al corpo come una guaina e i pantaloni che disegnano il polpaccio, gli stessi che indossa Armani, e che mostra scherzoso spiegando di sentirsi "molto moderno". Perché se da una parte è vero che l'uomo negli anni "ha acquisito una sicurezza maggiore", e che oggi si può permettere vezzi come le babbucce in cavallino, dall'altro rimane il rischio di esporsi al ridicolo.

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.

Tags :
Altro
Sfilate