×
1 629
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
25 set 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Milano Fashion Week: il forziere del tesoro di Marni

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
25 set 2017

Dopo sole due collezioni femminili per Marni, il giovane stilista italiano Francesco Risso si è già perfettamente appropriato del DNA del brand.

Marni - Primavera-Estate 2018 - Prêt-à-porter Donna - Milano - © PixelFormula


I vestiti allucinatori, surreali e talvolta bizzarri che ha presentato avevano tutto il potere emozionale e i colori esuberanti che da sempre si associano a Marni. Ma con un tocco più giovane e un certo senso di ottimismo.
 
Francesco Risso ha anche fatto tornare l’impeto e lo slancio originario di Marni. Inizialmente il marchio è stato creato per realizzare una collezione di prêt-à-porter per la famiglia Castiglioni, il cui lavoro manifatturiero nella pellicceria era molto stimato. Guarda caso, le idee migliori di Risso sono state nelle pellicce: accappatoi da campioni di boxe in un mix di visone e volpe in colori pastello, intercalati da inserti di nylon e jacquard. Uno di essi, bianco, era punteggiato da fragoline fatte di tessuto. Le modelle li indossavano lasciando che le lunghe cinture di pelliccia fossero trascinate dietro di loro, come bellezze appena uscite vittoriose da un incontro di lotta pieno di fascino.

Ma è stato il coraggioso senso di fantasia di Francesco Risso a trovarsi al centro della collezione: bustini a forma di scacchiera, enormi motivi scozzesi, elefanteschi pantaloni indiani da maharajah e cappotti in pelle pieni di ardore, con grandi rose astratte.
 
Lo stilista non manca di coraggio. Il suo primo défilé per Marni aveva dato un'impressione di lavoro incompleto: questo ha dato l’idea di molta più sicurezza nei propri mezzi. Per molti versi si è trattato indubbiamente dell’evento più stimolante visto a Milano e della collezione che ha proposto le idee più innovative.
 
Presentato all’interno della sede sociale di Marni, in Viale Umbria, in un ambiente intelligentemente aggiornato ai nostri tempi, con panche in irsuta pelle bovina, il défilé è stato salutato da un applauso scrosciante. La prima ispirazione di Francesco Risso è stato un semplice scarabocchio e un sogno che si è concluso con una donna appollaiata su uno skateboard, con un look scultoreo stile anni ‘20.
 
“Volevo un cocktail bizzarro di eventi, di collisioni. Dunque ho chiamato questa collezione “Caccia al tesoro”. Si tratta di una donna che fruga in un baule pieno di tesori, li esamina, li ingrandisce e li adatta”, ha detto lo stilista.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.