×
1 131
Fashion Jobs
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Events Project Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Head of Marketing (Rif. Mkt)
Tempo Indeterminato · MILANO
FORPEN
Buyer Abbigliamento
Tempo Indeterminato · SAONARA
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
CONFIDENZIALE
Talent Acquisition & Employer Branding Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
ADECCO S.P.A
Responsabile Qualità
Tempo Indeterminato · SIENA
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
24 set 2017
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Milano Fashion Week: Bottega Veneta più grande, più luminoso, migliore

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
24 set 2017

Un gradito ritorno al lavoro sulle forme da Bottega Veneta, che ha presentato una collezione elegante, scintillante e ricercata, in un set completamente nuovo per il marchio.

Bottega Veneta - Primavera-Estate 2018 - Womenswear - Milano - PixelFormula


Fondendo idee architettoniche e un’ampia tavolozza di colori marmorizzati, i vestiti presentati erano eleganti e molto commerciali. La gamma di colorazioni, ispirata da un maniero inglese, Kedleston Hall, abbondava di rosa marmorizzati, gialli dorati e viola sbiaditi.
 
"Tutto riguarda il colore. Inizio sempre da quello", spiegava il direttore artistico della maison, Tomas Maier, dopo la sfilata svoltasi nel meraviglioso Palazzo Archinto, splendida residenza milanese della metà del XIX secolo, decorata con affreschi monumentali.

Da un punto di vista estetico, tutto lo show ha piuttosto rappresentato una storia di cambiamento per Bottega Veneta. La metà degli abiti era ricoperta di guarnizioni od occhielli o aspersa di paillettes di cristallo. Al posto dell’eleganza discreta che ha reso celebre il brand, abbiamo assistito ad una super ostentazione. Inoltre, si poteva chiaramente riscontrare una dicotomia fra il tipo di uomo e il tipo di donna che potrebbero indossare questa collezione mista. Le donne sembravano emancipate e visibilmente ricchissime, alla maniera della modella Emily Ratajkowski, che ha sfilato in un vestito di camoscio costellato di cordicelle e minicristalli. Gli uomini, invece, erano piuttosto eccentrici, persino autocompiaciuti, con giacche trascurate, giacconi di velluto e pantaloni in satin multicolori. Aggiungendo a questa impressione di autoreferenzialità noncurante e indifferente, l’ultimo modello maschile si è perso nel labirinto di stanze del palazzo, e ha finito per percorrere due volte il salone principale.
 
Allo stesso modo, il motivo per cui il direttore artistico ha deciso di infliggere ai giornalisti una colonna sonora di hip-hop martellante a tutto volume resta totalemente misteriosa. Ciò detto, la collezione è molto riuscita, nel suo unire abbigliamento dallo stile sofisticato, vestiti tagliati con attenzione e intelligenza e colori abbaglianti.
 
Grazie al sottile senso creativo di Maier, e al famoso slogan "When Your Own Initials are Enough" ("Quando bastano le tue iniziali"), Bottega Veneta è il marchio di lusso che ha ottenuto la crescita maggiore nel primo decennio di questo secolo. Ciò nonostante, le vendite hanno cominciato a stabilizzarsi, arrivando a una piattezza preoccupante negli ultimi due anni, e un nuovo CEO, Claus-Dietrich Lahrs, è stato nominato nell’ottobre del 2016.
 
Con la direzione di Lahrs, Bottega Veneta sembra aver trovato nuovo slancio. "Perché abbiamo avuto dei problemi? Eravamo in ritardo sul digitale. Siamo stati troppo discreti, troppo defilati e schivi. Questo atteggiamento non funziona sui social media, e stiamo faticando a catturare l’attenzione della nuova generazione di clienti", ha spiegato Lahrs a FashionNetwork.com.
 
Risultato: su una dozzina di borse della collezione, delle prominenti iniziali erano impresse o ricamate sull'Intrecciato, il tessuto di pelle firma della maison. Come altri marchi, Bottega Veneta ha rallentato il ritmo di aperture di negozi, e sta invece ristrutturando i propri punti vendita esistenti per trasformarli in veri palazzi. Ed ecco che d’un tratto l'atmosfera che circonda il brand sembra più luminosa, proprio come la tavolozza dei colori di questa collezione.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.