×
1 317
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENCIAL
Cost Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
6 mar 2014
Tempo di lettura
6 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Mifur 2014 partito con successo: a disposizione del mercato mondiale le grandi potenzialità della pellicceria

Pubblicato il
6 mar 2014

E' scattata la diciannovesima edizione del Mifur, il Salone Internazionale della Pellicceria e della Pelle, organizzato nei padiglioni 14 e 18 di Fiera Milano Rho. Oltre 200 gli espositori, in equilibrio fra italiani e stranieri, 14 le testate di stampa tecnica, 4 le aree tematiche: 'B.box', 'Crossover', 'Glam Av.' e 'K.Point'.

www.mifur.com/home.asp


In 'B.box' troviamo il mondo dei capi in pelle, dei tessuti tecnici con bordura e dei piumini: la pelliccia viene re-inventata e mescolata con altri materiali, per un prêt-à-porter giovane e sofisticato. Nell'area 'Crossover' massima attenzione è dedicata alla qualità, alla cura del dettaglio e al rispetto delle tradizioni: questi i segreti delle più grandi aziende di pellicceria e delle loro nuove collezioni.

La zona 'Glam Av.' invece presenta le aziende iscritte alla Camera della Moda, oltre ai marchi di ricerca, i nuovi stili e il mood dell’autunno/inverno 2014/2015. Nella sezione 'K.Point', per finire, compare il punto chiave del salone, ciò da cui tutto il mondo della pellicceria/pelletteria ha inizio: le pelli, gli accessori, i bottoni, i modelli, i macchinari e le tecniche di lavorazione delle concerie.

“Siamo fiduciosi per questa edizione, che è partita con dei segnali positivi, nonostante la situazione generale. Abbiamo aumentato le presenze in salone e segniamo un aumento anche dei metri quadri espositivi. Una conferma che essere presenti in una realtà espositiva dal respiro internazionale sia fondamentale per fare business ed essere competitivi sul mercato. Mifur si impone come la Fiera più importante al mondo per il settore”, commenta Norberto Albertalli, Presidente di Mifur.

www.mifur.com/?id=MzYtei16LUlUQSAg


Attesi in salone nei quattro giorni di manifestazione i compratori internazionali: i russi, a confermare il loro primato di primo paese compratore per il settore, ma anche gli emergenti cinesi, i grandi compratori europei d’oltralpe e gli statunitensi.

Oltre al Salone in sé, si è svolto la sera del 4 marzo l’evento speciale di Mifur: "Italian Fur Fashion Night", la sfilata di Associazione Italiana Pellicceria, che ha chiuso la prima giornata di manifestazione. In scena le collezioni autunno-inverno 2014/2015 di molti fra i più grandi marchi del Made in Italy; un grande evento, un omaggio alle griffe italiane della pellicceria riconosciute in tutto il mondo. In passerella nella splendida cornice di Palazzo Serbelloni, incastonato fra le gemme della Milano Modernista, tra Villa Necchi Campiglio e palazzi disegnati dal Portaluppi, i marchi: Gianfranco Ferré Furs; Byte Giuliana Teso; de Carlis, Fabio Gavazzi, Mala Matì Marconi, Manoel Cova by Jun, Maurizio Braschi, Pajaro e Rindi.

Sulle collezioni presentate durante l’Italian Fur Fashion Night, i Presidenti e gli AD dei marchio coinvolti hanno voluto esprimere alcuni commenti. "Il piacere di continuare a creare capi con forte identità nel pieno spirito dello stile Gianfranco Ferrè. Il bianco ed il nero, un mix con il bianco ed il rosso scuro o il pale blue, un mix di materiali con volpi bi tono e visoni, con geometrie e forme appartenenti alla sua storia, uno sport invernale che gioca sui contrasti per rendere indimenticabile anche una semplice giornata sulla neve", così Roberto Ravizza amministratore delegato di Mondialpelli S.p.A sulla sfilata della "sua" Gianfranco Ferrè Furs.

Gianfranco Ferré Furs by Mondialpelli


“Il mood del colore è ancora una volta protagonista dell'inverno 2015 per la Collezione Byte By Teso. La pelliccia è sempre più moderna, si fa sempre piu giovane, combinandosi a materiali nuovi quali il neoprene o il cashmere, e con accostamenti di peli e colori che creano effetti unici. L’amarena, la terra di Siena, ghiaccio, tortora, giallo, turchese, intarsi effetto foglie nel visone, i colori della natura mixati per risultati sorprendenti. Byte, sempre più fur-à-porter...”, afferma Marco Teso per Byte Giuliana Teso.

Byte Giuliana Teso


“Una collezione che testimonia ancora una volta quella manualità artigianale “Made in Italy” che da sempre contraddistingue le creazioni dell’atelier De Carlis. Lavorazioni esclusive, intarsi, accostamenti creativi di pelli diverse, colori decisi e vivaci: giallo paglia, rosa, ametista e verde in diverse sfumature ottenute usando lo stesso bagno di colore su visone e volpe, su zibellino e swakara con un risultato bitonale chiaro e scuro di forte impatto. Grande cura nella scelta delle pelli sempre al top che siano zibellini, visoni Black NAFA, volpi o Swakara. Linee semplici e up-to-date, lunghezze che si fermano quasi sempre al ginocchio, per favorire i movimenti di una donna che ama essere glamour senza prescindere dalla praticità”, dicono Rodolfo de Gasperis e Carla Tagliento per de Carlis.

de Carlis


“Un tributo al fascino da diva racchiuso in ogni donna. I favolosi anni Settanta fanno da scenografia a pellicce che interpretano un’eleganza grintosa e disinvolta nell’avvolgere ampissimi e impalpabili abiti da sera. La seducente e sofisticata allure femminile trova la propria materia ideale in cui plasmarsi ed esaltarsi negli Swakara più candidi, nelle volpi Fawnlight più soffici, nei visoni, negli zibellini e nei pekan più pregiati. I mix di pelo tra visoni stardust, pekan e volpi argentate, si combinano per dar luce a riflessi scintillanti e per accentuare la tridimensionalità dei capi. Linee morbide e destrutturate si alternano armoniosamente a silhouette avvolgenti che sottolineano il punto vita; i volumi stupiscono per dinamicità e giocano con colli importanti, manicotti over e spalle insellate. Le cromie virano dagli accostamenti solari e luminosi degli arancio bruciati e dei bordeaux, ai toni bruni e freddi dei rouge noir e dei royal blue, fino a risplendere di luce nel total white. Una collezione sospesa tra l’incanto dei tempi che erano, il languido sogno del lusso e il touch contemporaneo per chi è alla continua ricerca dell’eccellenza”, si esalta Fabio Gavazzi, direttore creativo del proprio brand.

Fabio Gavazzi


“Le parole chiave per interpretare la collezione Mala Matì 2014/2015: Rinascimento, bello, elegante, regale, sofisticato, ricco”, puntualizza Valeria Zaniboni per Mala Matì Marconi.

Mala Matì Marconi


“'Charme': è una parola che evoca fascino, tempi, luoghi, atmosfere alle quali mi sono ispirato per questa collezione. Tre sfumature di colori delicati: 'Cipria', 'Acqua' e 'Nuvola', realizzati su visoni leggerissimi, dalle linee sinuose attuali, ed arricchite da accessori quali borchie sferiche e striscie in rettile spazzolato a mano. Broadtail preziosi ed impalpabili come tessuto, nei colori denim, ardesia, pietra serena, penicillina, con applicazione di “Tipping Argento”, sempre in combinazione con rettile e con il cuoio nappato “transparent”. Zibellini con inserti di serpente e stampati Giaguaro. Zibellini neri abbinati a pizzo “Macramé’”, di grande effetto sexy. Swakara bianchi con profilature di zip e pizzo color oro. E per finire, una bellissima linea “SERA” di visoni rasati e chinchillà naturali e tinti denim e ardesia. Creatività, emozioni…tutto Made in Italy”, indica Manoel Cova, Designer per Manoel Cova By Jun.

Manoel Cova by Jun


“La collezione si ispira al movimento futurista, nato in Italia all'inizio del '900, con Balla, Carrà, Boccioni, Marinetti e Fortunato Depero. Il dinamismo, la velocità e il movimento proiettano nello spazio oggetti e parole...liberi.... e nelle loro forme... uniche. Sperimentare, innovare, cercare un mondo nuovo, cercare un modo che ti porti nel futuro...”, la pensa così Maurizio Braschi.

Maurizio Braschi


Vinicio Pajaro presenta la sua collezione Autunno-Inverno 2014 con un mood "Light Baroque". Lo stilista dà spazio al bianco riscaldato da leggeri toni di beige e azzurro, che si confermano nuance dell’eleganza timeless e passepartout. Le silhouette vengono disegnate da geometrie curve e sinuose. Le pelli candide sembrano scolpite come sculture con forme dinamiche fluide che solo un artista riesce a fare. La donna raffinata che ha voglia di stupire sono il nuovo simbolo dell’eleganza Vinicio Pajaro 2014”, afferma Alida Paiaro, Fashion Design Assistant del marchio.

Pajaro


“L’arte del lusso: una collezione contemporanea nel design, con sfumature painting nelle cromie dei capi e nella creatività dei volumi”, è la chiave di lettura data alla propria collezione da Brunello Rindi, Amministratore delegato di Rindi.

Rindi

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.