×
1 326
Fashion Jobs
NUOVA TESI
Responsbaile Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · MODENA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato ·
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale Settore Accessori Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Commerciale & Marketing (241.lf.44)
Tempo Indeterminato · USMATE VELATE
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
MARNI
Specialista Tesoreria e co.ge
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Retail Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Trainer Skincare
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Retail Analyst
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Regional Visual Merchandising Manager German Speaker
Tempo Indeterminato · LUGANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Buyer Man Appareal - Retail Fashion Company
Tempo Indeterminato ·
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Head of Direct Procurement
Tempo Indeterminato ·
PVH ITALIA SRL
Legal Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
IL GUFO SPA
Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Knitwear Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Consumer Campaign Manager
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Planning Analytics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Product Marketing Manager- Azienda Accessori Luxury- Sesto San Giovanni
Tempo Indeterminato · SESTO SAN GIOVANNI
ERMANNO SCERVINO
Rspp & Facility Manager
Tempo Indeterminato · BAGNO A RIPOLI
Pubblicato il
21 nov 2014
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Micheli, Tex Zeta: “noi vero Made in Italy, non maybe in Italy”

Pubblicato il
21 nov 2014

Il settore intimo donna, che soffre della congiuntura negativa che coinvolge tutti i comparti della filiera tessile/abbigliamento, risente molto dell'effetto delle catene low cost che ne hanno rivoluzionato gli equilibri. Oggi per una donna sembrano esistere principalmente due strade per acquistare abbigliamento intimo: una veloce ed economica, l’altra che premia la qualità dei materiali e soprattutto design e vestibilità. FashionMag ha fatto un punto sul comparto con il Dott. Fabio Micheli, titolare di Tex Zeta, azienda bergamasca cui fanno capo i marchi di intimo e mare Ritratti Imec, Jaloe, Swan e Rochas (quest’ultimo in licenza, ndr).

www.ritratti.com


“Oggi ci troviamo di fronte ad un mercato a clessidra, polarizzato in alto e in basso. Le fasce medie di prodotto sono quelle che hanno perso di più e oggi il divario è gigantesco, si passa dall’altissimo di gamma, alla fascia invece bassissima. L’offerta che una volta poteva stare nel mezzo è praticamente quasi estinta”, ha spiegato a FashionMag il dott. Fabio Micheli. "Da parte nostra - continua l'imprenditore - abbiamo deciso di non rinunciare al plusvalore del prodotto ‘fatto in Italia’, del made in Italy vero, non del maybe in Italy. Noi seguiamo direttamente tutta la fase produttiva e scegliamo i migliori materiali sul mercato. La vestibilità di Ritratti, per esempio, è frutto di ricerca e lavoro grandissimi: la modellistica è studiata all’interno dell’azienda e si tratta di un prodotto artigianale, quasi sartoriale, perché ogni capo è concepito singolarmente. Le nostre fasi di lavorazione sono tutte italiane, gli accessori che utilizziamo, i tessuti, gli elastici, sono anch’essi 100% made in Italy. Solo i pizzi vengono da fuori: sono francesi. Ci appoggiamo a laboratori esterni, tutti nel nostro Paese comunque, per la parte legata al cucito, ma le fasi di taglio e controllo qualità sono seguite dai miei 60 dipendenti interni all’azienda”.

Fabio Micheli, Ceo di Tex Zeta


Un altro aspetto osservato dall’imprenditore bergamasco è che la consumatrice di intimo, negli anni, è diventata sempre più esigente e preparata. “Anche per questo motivo abbiamo iniziato a fare degli eventi nei negozi in cui siamo presenti, con giornate dedicate alle clienti a cui si spiega cosa vi sia dietro ad un nostro prodotto e quale sia la taglia giusta per loro. La nostra brand manager, Paola Zanardi, si reca negli store dei nostri migliori clienti multimarca e trasferire i contenuti del capo, dando consigli su misura. Non sempre, infatti, le consumatrici hanno la giusta percezione di loro stesse e sanno scegliere gli indumenti che meglio possano metterle in risalto. Noi lavoriamo esclusivamente con i negozi perché il nostro prodotto va raccontato, non può essere acquistato senza alcun rapporto con il venditore, che ti spieghi cosa stai acquistando”, conclude il manager.

www..ritratti.com


Per far fronte alle esigenze di tutte le donne Tex Zeta propone per ogni marchio una collezione continuativa, con capi confortevoli per tutti i giorni e una più ricercata, in linea con le tendenza moda. Moltissima attenzione viene sempre data alla vestibilità e alla progettazione dei capi, con l’utilizzo sempre più frequente anche di tessuti tecnici.

www.imec.it


Per il 2014 Tex Zeta prevede di chiudere sui valori del 2013, archiviato a 11 milioni di euro, con una crescita del 20% all’estero, che compensa la contrazione del mercato interno. “Vorrei trovare un partner per delle aperture dirette per Ritratti. Sto pensando a delle location strategiche, in luoghi di eccellenza. Siamo all’Hotel Bristol di Berlino, per esempio, e sto valutando città di prestigio e meta di turismo nazionale e interazionale”, ha concluso Fabio Micheli.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.