×
1 344
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta Human Resources Generalist (Creative Talents)
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
RETAIL SEARCH SRL
Direttore Boutique Lusso Firenze
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Learning & Development Specialist
Tempo Indeterminato ·
JIMMY CHOO
Stock Controller
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
PVH ITALIA SRL
E-Commerce Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Account Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Facility & IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PHILIPP PLEIN
Vip Key Account Manager / Online Sales Associate
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace Manager (Farfetch)
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace / Multichannel Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Export Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Industrializzatore
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Menswear Brand Sales Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Expansion Manager Nord
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Digital Customer Care Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
HR Learning & Development Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Responsabile Commerciale Estero Brand Fashion Premium
Tempo Indeterminato ·
STROILI
Category Manager
Tempo Indeterminato · ASSAGO
Pubblicità
Di
Ansa
Pubblicato il
23 giu 2014
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

MFW: Prada rivisita i classici e li impuntura

Di
Ansa
Pubblicato il
23 giu 2014

Prada e il classico, punto. Anzi "impunturato" perché è davvero tutta segnata da grosse cuciture a contrasto la nuova collezione: le tasche, i revers, le spalle gli orli, perfino la patta dei pantaloni, nessun dettaglio passa inosservato, però è classico.

MFW: Prada, collezione uomo P/E 2015- Foto: Ansa


Quindi bisogna mettersi d'accordo sul classico, ovvero su quel genere di abiti che conosci a memoria, che credi di aver già indossato ma che magari, invece, non hai nemmeno mai pensato di comprare. Ti confonde le idee il classico, è roba impegnativa, da modaioli veri. Insomma, è un genere per Miuccia Prada la rivisitazione del classico. Ma se è rivisitato non è più classico. Vero, allora usiamo un altro verbo, per esempio aggiornare, e seguiamo il ragionamento della signora Prada.

"La collezione ha tutto quello che mi piace talmente tanto che non faccio mai! E' stato come fare il punto su quello che conta, tanto classico che sembra nuovissimo: il perfetto trench, il perfetto golf, il perfetto jeans, il perfetto tailleur, il perfetto vestito di chiffon (e sì, ci sono anche i vestiti di chiffon pieghettato e i tailleur impunturati, perché ci sono anche 15 ragazze in passerella)".

Esiste quindi un'idea in sé dei vari capi del vestiario moderno, la Giacca, il Cappotto, i Pantaloni? Un po' sì, nel senso che noi crediamo di sapere cosa sia un abito classico, crediamo di averne un'idea netta e precisa ma poi nella realtà è sempre una cosa nuova: "perfino un golfino blu - dice Miuccia - per chi ha la passione della moda è un oggetto sempre diverso, di volta in volta più quadrato più scollato, mai uguale". Alla fine "l'aggiornamento del perfetto capo è in fondo la moda, almeno un certo tipo di moda, quella non urlata". Perché questa sottolineatura, visto che neppure lei si è mai fatta scrupolo di urlare le sue idee, le più stravaganti in fatto di moda? "Forse - risponde - è il momento storico che richiede poche stupidaggini e molta serietà".

E allora, seriamente, incominciamo dall'ambientazione della passerella, come sempre creata dallo studio dell'architetto Rem Koolhas nel grande spazio Prada di via Fogazzaro: stavolta - ed è la prima volta - c'è un grande specchio d'acqua, come una grande cisterna scura con le colonne bianche al centro e la gente intorno, o più semplicemente come una piscina "che in fondo d'estate è anch'essa un classico" scherza Miuccia.

Classico per classico, ecco la sfilata che scorre veloce tra soprabiti blu, giubbotti boxy per lui e per lei, jeans a tubo, tutto sempre impunturato di chiaro, oppure di rosso, ma anche di cristalli che formano quasi delle cuciture sul voile degli abiti femminili. C'è la rivisitazione dell'impermeabile gommato mackintosh in tela gommata o in cuoio, il blazer verde bottiglia, il tailleur con la gonna a trapezio e per lui il trench anni 70. E' un po' quello il periodo di riferimento per le idee di classico di Miuccia Prada che però sfugge a queste catalogazioni, le spiazza, magari anche solo con i sandali in gomma e cuoio che sembrano grandi zampe d'animale sotto il completo sartoriale.

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.

Tags :
Altro
Sfilate