×
1 568
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Maredamare chiude con buyer esteri in crescita

Pubblicato il
today 17 lug 2018
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Si è conclusa lunedì 16 luglio l’undicesima edizione di Maredamare, unico salone professionale in Italia dedicato ai comparti mare e intimo, al quale hanno partecipato più di 8.500 visitatori, di cui il 23% provenienti dall’estero, dato in aumento rispetto al 2017. Registrato un lieve calo dei visitatori nazionali, probabilmente dovuto all’anticipazione delle date della fiera.

Maredamare Tradeshow Catwalk Maglifico Ripa And Sensil - Spring-Summer2019 - Swimwear - Florence - Ph. Giovanni Giannoni


“L’anticipo delle date è stato premiante soprattutto per gli stranieri e i rappresentanti, mentre è stato un po' penalizzante per i visitatori italiani, trattandosi della seconda settimana dei saldi, causandone una contrazione del 10%”, ha spiegato a FashionNetwork.com il fondatore e presidente della manifestazione, Alessandro Legnaioli.

Sui 9000 metri quadri di superficie espositiva, in aumento rispetto allo scorso anno, sono state presentate 234 collezioni per la PE 2019 da 132 aziende tra nazionali ed estere, con 42 nuovi marchi e il ritorno di 12 realtà storiche del comparto. Ad esse si sono aggiunte inedite creazioni dei giovani designer vincitori del concorso The Link, ideato e promosso da MarediModa.

Maredamare Tradeshow Catwalk Tribute to Brazil - Spring-Summer2019 - Swimwear - Florence - Ph. Giovanni Giannoni


“La rassegna di quest’anno si è mossa su un doppio binario: da un lato abbiamo cercato di attrarre nuova clientela internazionale, nonostante Maredamare sia una fiera prettamente domestica, ospitando circa 300 buyer tra nazionali ed esteri; dall’altro, abbiamo voluto aumentare il numero degli show, organizzando corsi e sfilate per andare oltre la semplice esposizione del campionario. Parlando di numeri abbiamo venduto il 25% in più dello spazio rispetto al 2017 e per la prima volta hanno fatto il loro ingresso in fiera ben 10 aziende brasiliane (tra cui Blueman, Despi, Emi Beachwear, Lua Morena, Maryssil, 100%Brasil, Rio De Sol), che hanno presentato le loro collezioni con la sfilata Tribute to Brazil - The Catwalk”. 

Maredamare Tradeshow Catwalk Tribute to Brazil - Spring-Summer2019 - Swimwear - Florence - Ph. Giovanni Giannoni

I paesi che con la loro partecipazione hanno contribuito alla crescita della manifestazione sono stati Australia, Belgio, Brasile, Colombia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Slovenia, Spagna, Stati Uniti e Svizzera.

Un’edizione dove è stato particolarmente curato anche il dopo-fiera, per esempio con l’evento della domenica alla Certosa: “Per il prossimo anno puntiamo a realizzare ancora più eventi, 3 o 4 ogni sera, e tra le numerose idee per rendere più piacevole il lavoro di tutti c’è anche quella di trasformare i piazzali esterni in un pool-party serale.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.