×
1 579
Fashion Jobs
MAISON DEGAND
Inventory Control Manager
Tempo Indeterminato · BRUXELLES
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Learning Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
SOBA SRL LABELON EXPERIENCE BEACH CLUB
Responsabile Amministrativo Contabile
Tempo Indeterminato · BACOLI
OTB SPA
Corporate Tax Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Financial Reporting Coordinator
Tempo Indeterminato ·
BALDININI SRL
Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
THUN SPA
Area Manager Wholesales Province di fr, te, lt, aq, ri
Tempo Indeterminato · FROSINONE
MANTERO SETA
Junior Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
FOURCORNERS
Retail Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
G COMMERCE EUROPE S.P.A.
Emea Emarketing & Analytics Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
HR Training & Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
Stock Operations Manager - Boutique Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
IT Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità

Liu Jo: nuova organizzazione societaria, Marco Marchi alla guida dell'azienda

Pubblicato il
today 28 mar 2017
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Liu Jo ha finalizzato il 15 marzo un'operazione di riorganizzazione societaria da 130 milioni di euro nel suo complesso per la razionalizzazione della governance e della struttura finanziaria del gruppo, in vista di una possibile quotazione in Borsa. L'obiettivo è di creare le migliori condizioni per continuare ad espandere il business attraverso un percorso che prevede sempre più la managerializzazione dell’azienda, l’internazionalizzazione del suo brand e il perseguimento di operazioni straordinarie. Previsto anche il coinvolgimento di investitori privati ed istituzionali e uno strumento di finanziamento a medio lungo termine, organizzato da Banca IMI e Intesa Sanpaolo.

Liu Jo


I due fratelli Marchi, proprietari dell'azienda, hanno modificato le rispettive partecipazioni con contestuale uscita dal consiglio di amministrazione di Vannis Marchi (68 anni) che rimane, però, azionista con il 10% della Società. Marco Marchi, 53 anni, aggiunge invece alla sua carica di direttore creativo di Liu Jo anche quella di Amministratore Unico.

"Liu Jo ha chiuso il 2016 con un ebitda in salita, oltre 50 milioni di euro e un fatturato a 305 mln di euro, quasi raddoppiato in dieci anni. Per il 2017 prevediamo una crescita almeno del 3%, ha spiegato a FashionNetwork.com Marco Marchi. "Entro l'anno abbiamo anche in programma di acquisire la maggioranza delle licenze Nardelli luxury, che produce orologi e gioielli per il nostro brand, e di Liu Jo Uomo, linea prodotta e distribuita in Europa e Middle East.dall'azienda napoletana Co.Ca.Ma S.r.l. Il nostro fatturato consolidato potrebbe quindi crescere più del previsto e arrivare a sfiorare i 400 mln di euro nel 2017".

Marco Marchi - Liu Jo


Liu Jo è stata fondata nel 1995 a Carpi, distretto specializzato nel comparto della maglieria ed offre un total look che va dagli abiti, alle scarpe agli accessori. Il marchio è oggi presente in 50 Paesi e 3 diversi continenti (Europa, Africa e Asia) tramite una rete di distribuzione composta da oltre 350 punti vendita monomarca e 5.000 punti vendita multimarca. L'export pesa per il 38%, ma la volontà è di espandersi ulteriormente fuori dai confini nazionali, con focus su Europa, Stati Uniti, Russia e Medio Oriente.
 

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.