×
1 564
Fashion Jobs
DELL'OGLIO
HR Generalist
Tempo Indeterminato · PALERMO
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
C.P. COMPANY
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Specialista Amministrazione Del Personale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga IT Project Leader
Tempo Indeterminato ·
SELTIS HUB SRL
Autista Personale di Presidenza
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
E-Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
FOURCORNERS
Sales Account
Tempo Indeterminato · REGGIO CALABRIA
CONFIDENZIALE
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Adnkronos
Pubblicato il
3 apr 2013
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Lacoste compie 80 anni. Lalance: ''Con i colori sconfiggeremo il grigiore della crisi''

Di
Adnkronos
Pubblicato il
3 apr 2013

Il Coccodrillo compie 80 anni ma non li dimostra. A spegnere le candeline a Milano, nel corso di un evento sulla terrazza della Rinascente Duomo al quale hanno partecipato Vip e volti noti dello spettacolo, Didier Lalance, International Director of Market and Distribution di Lacoste Francia. “La polo inventata da René Lacoste - spiega il manager a Ign, testata online dell’Adnkronos - ha rappresentato sin dall’inizio una rivoluzione e ancora oggi è il prodotto iconico del brand. La polo con il coccodrillo è stata il portafortuna che ha accompagnato René Lacoste nella conquista dei mitici tornei di Wimbledon e Roland Garros. E partendo dai campi da tennis è riuscita ad arrivare fin nel guardaroba di moltissime persone”.

Foto: Adnkronos


Per l’occasione è stata lanciata anche una collezione esclusiva che uscirà nel corso del 2013, in due linee che metteranno in risalto gli aspetti peculiari del brand. Si parte dalla gamma ‘Edition’, con abbigliamento, pelletteria, accessori e capi per bambini che ripropongono fedelmente i codici identificativi del marchio. Le polo, ad esempio, sono state realizzate utilizzando i bozzetti originali disegnati da René Lacoste, presi dall’archivio storico dell’azienda. Le scarpe da tennis, realizzate nella classica tonalità bianco latte, riprendono la linea realizzata in canvas con trama a lisca di pesce lanciata nel 1963. Quanto agli occhiali da sole, hanno una montatura da aviatore che ripropone in chiave moderna i modelli che ebbero grandissimo successo negli anni ‘80. Più rivolta al futuro invece ‘Unexpected’, la linea che reinventa in maniera innovativa e giocosa i pezzi iconici Lacoste, dall’eterno abito-polo femminile proposto in otto varianti di tessuti, alle originali scarpe da tennis che richiamano le storiche espadrillas.

Tutti quanti i modelli della collezione sono contraddistinti da un logo appositamente disegnato dal grafico britannico Peter Faville. Un simbolo che, attraverso una composizione di forme tonde optical, evoca il numero 80 e gli elementi che riassumono con eleganza e contemporaneità la storia Lacoste, nata nel 1933 su un campo da tennis, quando il campione francese che dà il nome al brand sostituì la tradizionale camicia a maniche lunghe in tessuto inamidato con un comodo modello a mezza manica in jersey di cotone a nido d’ape. L’immagine del coccodrillo, però, si deve al capitano della squadra francese di Coppa Davis Allan H. Muhr, il quale promise di regalare a René Lacoste una valigia in coccodrillo nel caso vincesse un’importante partita di tennis. Così, in un articolo apparso sul "Boston Evening Transcript", si cominciò a parlare del tennista francese soprannominandolo ‘il Coccodrillo’ anche per la sua infallibile perseveranza a non mollare mai la presa. L’amico Robert George disegnò per lui un coccodrillo con il muso rivolto verso destra che fece ricamare sul suo blazer e così, da un campo da tennis all’altro, il mito cominciò a diffondersi.

Attualmente il Coccodrillo è presente in 110 Paesi diversi, con una rete distributiva che comprende anche 1.160 boutique monomarca. Nel 2011 il brand ha raggiunto un volume d’affari all’ingrosso di 1,6 miliardi di euro, pari a 3,7 miliardi di euro al dettaglio, di cui il 90% generato al di fuori della Francia. Da sempre alla ricerca di nuove espressioni di eleganza e di comfort, il marchio ha progressivamente arricchito e ampliato le sue collezioni, fino a diventare un vero e proprio lifestyle brand. “All’inizio - afferma Lalance - l’azienda produceva soltanto polo e grazie ad esse è arrivata ad essere un brand al top a livello internazionale. Nel corso degli anni sono arrivate le camicie, la maglieria, l’abbigliamento. E oggi Lacoste produce capi adatti ad ogni momento della vita, con un guardaroba completo che troviamo nei più grandi negozi italiani e di tutto il mondo”. Oggi la polo rappresenta il 30/35% del fatturato.

Dal momento della sua nascita, il brand è arrivato a vendere circa 40 milioni di pezzi in tutto il mondo, con l’Italia al secondo posto tra i Paesi europei destinatari. Il segreto della longevità, secondo Lalance, è nell’autenticità, nell’audacia e in una certa gioia di vivere che da sempre hanno contraddistinto il marchio Lacoste. “Ma il vero punto di forza - conclude Lalance - è il colore. Il colore porta allegria e in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, credo ci sia davvero tanto bisogno di colore. Le polo Lacoste ne porteranno ancora tanto, sia nei negozi che, soprattutto, negli armadi dei nostri clienti”.

Copyright © 2021 AdnKronos. All rights reserved.