×
1 747
Fashion Jobs
TALLY WEIJL
Merchandise Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Design Consultant, Slgs
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Sportswear Merchandising Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Technical Textile Production Manager – 271.Adv.21
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
HUGO BOSS
Sales Area Manager - Wholesale
Tempo Indeterminato · MILANO
ASCOLI HFD SRL
Impiegato Ufficio Acquisti e Gestione Cliente
Tempo Indeterminato · MILANO
HUGO BOSS
Construction Junior Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Menswear Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Omnichannel Technology Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Project Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
MOTIVI
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
RUBENS LUCIANO S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · STRA
BLUDUE
Responsabile Prodotto e Produzione
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CHABERTON PROFESSIONALS
Global Retail Planner, Fashion Premium Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
P448
Area Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager Arredo Design
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Business Intelligence Analyst - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Moulds & Soles Buyer
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Event Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ELISABETTA FRANCHI
Retail Dos/Fch Supervisor Estero
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
Pubblicato il
13 mar 2012
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La Perla punta sull’Asia

Pubblicato il
13 mar 2012

L’azienda bolognese di lingerie di alta gamma, proprietà del fondo JH Partners dal 2008, ha annunciato un ampio programma di espansione, che coinvolgerà in particolar modo il continente asiatico. Nel giro di tre anni la griffe prevede infatti di inaugurare almeno 25 boutique, dislocate principalmente tra Cina, Hong Kong, Taiwan e Dubai e progetti in corso riguardano anche la distribuzione in Giappone.


Tim Brasher

“Per noi anche lo sviluppo in Russia ed Est Europa fa parte delle priorità, in quei paesi siamo infatti molto apprezzati come griffe di lusso. Apriremo due boutique in Russia tra fine 2012 e inizio 2013 e in Europa continueremo invece a puntare su una presenza all’interno dei department store con la creazione di nuovi corner. Abbiamo inaugurato da poche settimane un negozio a Lilla, in Francia, mentre in Italia, più che su nuovi punti vendita, ci stiamo concentrando sul riposizionamento in location più prestigiose di quelle già esistenti, come nel caso di Roma che cambia indirizzo, passando da Via dei Condotti a Via Bocca di Leone. Oltre oceano potenzieremo la distribuzione anche in Canada e Sud America, in particolare in Brasile”, ha spiegato a FashionMag.com il nuovo Ceo di La Perla, Tim Brasher, entrato in carica lo scorso dicembre e succeduto ad Alain Prost, che aveva lasciato il posto ad aprile 2011.

Per quanto riguarda invece i discorsi di riorganizzazione aziendale, il Ceo ha smentito le voci di un possibile spostamento della sede produttiva a Milano, confermando che questa resterà a Bologna, dove per il momento non si configurano ridimensionamenti del personale. L’azienda, che ha chiuso il 2011 in linea con il 2010 con un fatturato di 120 milioni di euro, realizzato per il 35% in Italia, conta oggi 892 dipendenti nel nostro paese, di cui 621 proprio nella sede bolognese.

Oltre ad aver appena lanciato sul mercato italiano il suo nuovo profumo La Perla in Rosa, che sarà distribuito a livello mondiale da Perfume Holding, per la stagione A/I 2012 la griffe ha anche presentato due capsule collection di abbigliamento e swimwear. La prima riprende il mood orientale della collezione di lingerie e propone abiti fascianti sottolineati da alte cinture-obi, giacca con maniche a kimono bordata in raso a contrasto e indossata sul corpetto pieghettato come un origami, pantaloni ampi che ricordano le divise da kendo. La seconda, Shapecouture Beachwear, completa invece il progetto shapecouture realizzato in collaborazione con Invista (Lycra) ed è studiata per esaltare il fisico di ogni donna anche al mare, puntando sul rimodellamento naturale che questo speciale tessuto riesce ad offrire.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.