×
1 326
Fashion Jobs
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
15 feb 2009
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L'Oréal davanti ad un bivio nel 2009

Pubblicato il
15 feb 2009

Parigi 14 febbraio – A seguito di un forte rallentamento sui principali mercati nel 2008 e di una progressione nel 2009 che si preannuncia limitata, L'Oréal dovrà scegliere tra crescita e rendimento. In ottobre, dopo anni, il gigante della cosmesi aveva dovuto rinunciare ad una progressione a due cifre del’'utile azionario, stabilizzandosi su una crescita compresa tra il 7 e l’8%. Il 16 febbraio, L’Oréal dovrà annunciare risultati più bassi di quelli che si era prefissi per l’esercizio 2008 (prevedeva una crescita del 4%).


La sede centrale di L'Oréal a Clichy nella periferia di Parigi - Foto: Reuters


Tra l’altro i margini di utile del gruppo dovrebbero risentire della debole aumento delle vendite che, secondo gli analisti, non ricomincerebbero a crescere in maniera significativa prima del 2010, nonché dall’effetto dell’acquisizione di YSL Beauté, ripresa a PPR in giugno 2008 a 1,15 miliardi di euro.

In questo contesto le opzioni di L'Oréal sono due: ridurre i costi e migliorare il suo margine di utile, oppure mantenersi sugli obiettivi che si era data in ottobre, non riducendo cioè i costi per il marketing e la pubblicità, che rappresentano il 30% del suo fatturato, per mettere l’accento sull’incremento delle vendite. Il direttore del gruppo, Jean-Paul Agon, commentando i risultati del terzo trimestre aveva detto che il gruppo avrebbe operato una “scelta strategica” dando la priorità alla crescita del fatturato.

(Fonte: Reuters)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Tags :
Altro
Business